31 dicembre 2010

Buon Anno!

Non dimenticate mai che «il futuro ha un cuore antico» (Carlo Levi).
Buon Anno a tutti!

Delibere di Giunta: Segnalazioni per le Aziende (84): Contributi Impianti Funiviari

TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Domande di contributo impianti funiviari
Sono stati adottati la graduatoria e i relativi finanziamenti per il 2010, relativi alle domande di contributo presentate dai Concessionari degli impianti funiviari, al fine di agevolare la riqualificazione e il potenziamento degli stessi. L'impegno di spesa è di 745mila euro. (delibera 3.764)

Vota il Tuo Produttore di Vino valdostano preferito

In collaborazione con il wineblogger Franco Ziliani di «Vino al Vino» ti propongo un sondaggio sul mondo del vino della nostra regione (si vota - come sempre -  nella colonna di destra). Scegli fra le realtà produttive (privati e cantine sociali) che trovi nel sondaggio e che elenco in questo post quella che tu apprezzi maggiormente.

Ovviamente la stessa lista è commentabile e criticabile. In particolare mi piacerebbe che non soltanto indicassi chi è il produttore che preferisci, ma qual è, all'interno della sua produzione, il vino che ti piace di più e perché. Un voto ben motivato sarebbe indubbiamente il miglior contributo che puoi dare a chi parteciperà al concorso o leggerà questo post.

Invito anche altri wineblogger ad esprimersi sul panel e, magari, a pubblicizzarlo tra i loro visitatori.
Si può votare fino al 1° aprile. E non è un pesce.

Per approfondire ecco i 15 nomi in gara con tanto di link ai siti aziendali se qualcuno vuole saperne di più: AnselmetCave Coopérative de DonnasCave des Onze Communes di AymavillesChâteau Feuillet Di BarròElio OttinFeudi di San MaurizioFrères GrosjeanInstitut Agricole RégionalLa Crotta di Vegneron di Chambave  - L’Atoueyo Les Crêtes - Lo TrioletMaison Agricole D & DMarziano Vevey.

Mi auguro che questo concorso diventi un'occasione in più per far conoscere la produzione valdostana. L'iniziativa come già fatto per il sondaggio-concorso sugli imprenditori e come intendo fare per quello sulla ristorazione potrebbe diventare un appuntamento annuale.

Se sei interessato a leggere dei post sul mondo vitivinicolo valdostano clicca qui.

30 dicembre 2010

Consegnato il Premio «ImpresaVda 2010» a Silvana Perucca (Adava)

Silvana Perucca con il mio premio nella sede dell'Adava
E il concorso del miglior imprenditore? Che fine ha fatto? Per te caro visitatore che improvvisamente ti sei posto angosciato questo quesito sappi che non mi sono dimenticato di quello che è il sondaggio principe di questo blog (3658 voti in 100 giorni). Nei giorni scorsi, lunedì 20 dicembre per l'esattezza, come puoi dedurre dalla foto che pubblico in questo post ho consegnato il premio alla presidente degli albergatori valdostani Silvana Perucca (qui trovi il post che riassume come si è chiuso il concorso), scoprendo che è sua intenzione - proprio in virtù delle motivazioni date per la sua nomination - dare dimora allo stambecco-tatà di ImpresaVda (l'edizione 2010) nella sede dell'associazione.

 Insomma dopo Pont-Saint-Martin (Piero Enrietti - Thermoplay) e Verrayes (Gioachino Gobbi - Grivel) lo stambecco, realizzato dall'artigiano di Donnas Giorgio Broglio, è giunto finalmente nel capoluogo regionale.

Ma sull'incontro nei prossimi giorni avrai la possibilità di vedere un bel video con tanto di intervista di rito alla premiata.

29 dicembre 2010

Un wineblogger scrive...

Ti segnalo un post dell'amico wineblogger Fabrizio Gallino (in arte Enofaber) sul Valle d'Aosta Doc Arnad Montjovet 2007 de La Kiuva (clicca qui) per due motivi: da un lato perchè mi piace far notare quando c'è qualcuno che parla bene di chi fa impresa in Valle d'Aosta e dall'altro in quanto il nostro Enofaber nelle prossime settimane sbarcherà sulle pagine del Corriere della Valle con una sua rubrica e ci tengo che impariate a conoscerlo e ad apprezzarlo.

Se anche tu scopri link interessanti dove si parla di imprese valdostane (nel bene e nel male) non esitare a farmelo sapere.

Una segnalazione nello spazio commenti o sul profilo di facebook sarà graditissima.

Ennio Pastoret Ospite a ImpresaVda

Carissimo visitatore, metto on line la puntata del 24 dicembre di «ImpresaVda», trasmessa su Radio Proposta in Blu. Ospite della puntata Dario Ceccarelli, capo dell'Osservatorio economico e sociale della Regione Autonoma Valle d'Aosta. Si tratta della puntata numero 47.

Qui - se te la sei persa - puoi trovare la puntata registrata. 

Venerdì 31 dicembre, alle 10, sarà invece mio ospite, Ennio Pastoret, l'assessore regionale alle Attività Produttive.


Ti ricordo che ImpresaVda è disponibile a dare voce ai tuoi dubbi, ai tuoi quesiti, ai tuoi commenti critici. Scrivi a: diretta@radiopropostainblu.it.

Anche a trasmissione terminata non esitare a mandare una tua impressione o a lasciare un tuo commento anche su questo blog. Ne farò buon uso.

Non dimenticare che è possibile ascoltare Radio Proposta anche sul tuo pc: clicca qui.

Se non conosci ancora la radio ti segnalo le sue frequenze: Courmayeur 103.8 - La Salle 93.7 - Saint-Nicolas 107.6 - Aosta 107.8 - Saint-Vincent 107.4 - Bassa Valle 107.8 - Brusson 88.5 - Ayas 107.6 - Valtournenche 107.6 - Valle del Gran San Bernardo 107.6 e Valgrisenche 88.0.
Buon ascolto.

28 dicembre 2010

Santandrea (Gabetti) Apre Agenzia a Courmayeur

Santandrea, il marchio del Gruppo Gabetti dedicato al settore lusso e agli immobili esclusivi, apre una nuova agenzia a Courmayeur – in via Roma 42 – diretta da Ruggero Venturini.

La nona agenzia Santandrea – che si aggiunge alle altre di Milano, Roma, Santa Margherita Ligure, Genova, Cagliari, Firenze, Napoli, Venezia – si occuperà di vendita e affitto di immobili di pregio nella Valle D’Aosta.

Dal recente report dell’Ufficio Studi Gabetti – elaborato su base dati Santandrea – Courmayeur si conferma una località con quotazioni stabili, grazie alla buona domanda e alla limitata offerta di prodotti disponibili.

Come per le più prestigiose mete montane, la domanda più frequente è per il trilocale con doppi servizi, ma molto apprezzate sono anche mansarde con camino e appartamenti con giardino.

Le zone più ricercate sono quelle del Pussey – dove il ristrutturato costa in media 12.000 € al mq – seguito dal Villair inferiore – per cui la spesa è intorno ai 10.000 € al mq – come per il Verrand alto – già nel Comune di Pre St. Didier, ma legato a Courmayeur – e la zona funivie (nei pressi di via delle Volpi).

A livello di requisiti, i più richiesti sono: la presenza degli impianti sciistici, l’accessibilità alle principali vie autostradali, il contesto silenzioso e, al contempo, la vicinanza al centro abitato con locali e negozi.

27 dicembre 2010

Alberghi made in VdA: un Patrimonio da Valorizzare

Ospito volentieri un contributo inviatomi dagli amici di Turismok.

Negli ultimi anni la clientela ha dimostrato sempre più apprezzamento per ciò che è autentico ed è sempre più alla ricerca di relazioni vere e luoghi che evocano tempi passati. Altre Regioni hanno già valorizzato con successo questo tipo di ospitalità, quale possibilità per la Valle d’Aosta?

Ogni località, ogni luogo ha le sue tradizioni e le sue origini ma se esiste un territorio dove l’autenticità è sotto gli occhi di tutti e non va ricercata questa è la Valle d’Aosta. Piccola regione alpina fatta di minuscoli borghi e villaggi, per la maggior parte ancora vivi e ben tenuti, la nostra regione si presenta agli occhi del turista come una località d’altri tempi, dove la natura ed il territorio sono ancora protagonisti. E’ ormai risaputo che anche nel turismo la gente, quasi come una risposta seccata ai fenomeni di globalizzazione,  ha scelto di riscoprire l’originale, di rallentare i ritmi e di ritrovare quel rapporto e quelle relazioni che tanto mancano nelle grandi metropoli.

In Valle d’Aosta è stato fatto molto per dare una risposta a questa tendenza: associazioni e reti di operatori operano ormai in maniera consolidata per valorizzare le piccole realtà locali. Dal punto di vista dell’ospitalità la Valle d’Aosta dispone di un numero importante di alberghi, per la maggior parte a conduzione familiare, che incarnano valori di autenticità e tradizione. Proprio da questo aspetto sarebbe importante ripartire per raggiungere quella differenziazione tanto ricercata e richiesta dal mercato. Certo i nostri albergatori si sono dovuti  pur sempre adeguare al mercato fornendo i servizi che la clientela richiede, hanno cercato di stare al passo con i tempi, ma lo hanno fatto riuscendo con grande saggezza a scoprire l’innovazione senza alterare la tradizione.

Abbiamo già parlato in precedenti articoli del significato di Club Marketing, un’occasione importante di strategia corporate e collaborazione tra imprese. Altri luoghi, dove il turismo è storicamente fonte primaria di reddito, si sono riorganizzati in Club e associazioni per la valorizzazione degli alberghi tipici. Una strategia di comunicazione forte e ben progettata, regole e parametri di adesione semplici ma efficaci hanno restituito un successo importante e il giusto riconoscimento a questi alberghi che offrono trattamenti e servizi personalizzati a clienti che li scelgono per garanzia e fedeltà ormai da tanti anni. 

In Valle d’Aosta sono davvero molte le strutture di qualità che hanno alle spalle storie incredibili da raccontare. Quello degli alberghi storici rappresenta un patrimonio importante per tante località valdostane, alberghi che sono diventati il riferimento per turisti che li scelgono con grande affetto e che hanno rappresentato e rappresentano molto anche per gli stessi valdostani. 

26 dicembre 2010

Delibere di Giunta: Segnalazioni per le Aziende (83): Sottoscrizione Quote Cervino Spa

TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI
Sottoscrizione capitale Cervino Spa da parte di Finaosta
E’ stato conferito l’incarico alla società Finaosta per la sottoscrizione di capitale azionario della società Cervino Spa ai fini della realizzazione delle revisioni generali degli impianti KB Laghi Cime Bianche – Plateau Rosa e KS 207La Vieille e per la rideterminazione della spesa relativa alla seggiovia KC 49 Plan Torrette-Pancheron. (delibera 3.670)
(la Giunta si è riunità giovedì 23 dicembre)

25 dicembre 2010

Buon Natale

Spunta il giorno e si sente l'angelo che corre attraverso i campi (R.G. Cadou). Buon Natale.

24 dicembre 2010

Misure Anticrisi: il Punto di Vista delle Associazioni di Categoria

Maurizio Goi (Cna)
La riconferma delle misure anticrisi messe in campo dalla Regione (dal taglio dell’Irap dal 3,9 al 2,98 per cento alla sospensione per due semestralità delle rate dei mutui regionali senza aggravio di interessi)  anche per il 2011 incassa l’unanime apprezzamento delle associazioni di categoria pur con qualche distinguo. In particolare è il mondo artigiano ad esprimere preoccupazione. «Le misure anti-crisi  - spiega Maurizio Goi, presidente di Cna – sono state utili. Ma è evidente che si è trattato di soluzioni tampone con l’unica eccezione del taglio dell’Irap. Tuttavia se si vuole rilanciare il settore occorre garantire lavoro alle aziende artigiane. Ci vogliono commesse. Soltanto così può ripartire con più convinzione l’economia valdostana». 


Numeri alla mano il taglio dell’Irap ha comportato per le imprese nel 2010 un risparmio di circa 17 milioni come fatto rilevare anche dalla Presidente di Confindustria Valle d’Aosta Monica Pirovano. «L'insieme dei provvedimenti - sottolinea Pirovano - ha assicurato un effettivo risparmio al sistema impresa, soprattutto per la piccola e media, grazie al quale è stato possibile contenere, in parte, i pesanti effetti negativi della crisi sull'accesso al credito e di affrontare la difficile congiuntura con una maggiore liquidita».


Nel 2010 su uno stock complessivo di 1.134 mutui in essere in ben 730 casi (pari al 64,37%) è stata richiesta la sospensione. L’importo delle rate sospese ammonta a 19,6 milioni contro i 17,8 dell’anno precedente. Variegati i livelli di adesione all’iniziativa. Si va dal 98,16 dei mutui riguardanti gli impianti a fune al 22,45% dell’agricoltura, passando per il 69,07 degli alberghi, il 56,10 del commercio, il 50% dell’industria e il 42,97% del settore artigiano. Tutte percentuali nettamente in crescita rispetto al 2009 e che potrebbero aumentare ancora nel 2011. 


Ma per l’assessore al Bilancio Claudio Lavoyer non sono soltanto i numeri a dimostrare la bontà del provvedimento. «L’elemento più importante – commenta Lavoyer - è la conferma da parte di Fitch del nostro rating AA+ in virtù del fatto  che la Valle d’Aosta a detta degli analisti di questa società sarà una delle prime regioni italiane a tornare sui livelli di Pil pre-crisi e questa è la miglior dimostrazione di quanto queste misure abbiano aiutato l’economia». 


Ferruccio Fournier, presidente dell’Associazione Valdostana degli Impianti a Fune,  non nasconde il suo entusiasta apprezzamento per il provvedimento, confermato da un’adesione plebiscitario del comparto da lui guidato. «La mancata restituzione del mutuo – precisa Fournier – ha permesso di diminuire l’esposizione in banca, di estinguere vecchie rate contratte con Finaosta e, per chi aveva disponibilità, di destinare somme significative ad investimenti e finanziamenti in conto capitale. Tenete conto che la legge regionale che finanzia i nuovi impianti prevede un intervento dell’amministrazione regionale pari all’80% a fronte di un 20% messo in campo dalla società. E’ chiaro che si tratta di un moltiplicatore straordinario». Giudizio senza se e senza ma anche dal settore alberghiero. «Fondamentale per il nostro settore – ha detto la Presidente Silvana Perucca nel corso dell’assemblea regionale dell’associazione svoltasi la scorsa settimana ad Aymavilles - è stata la decisione di sospendere i mutui Finaosta». Non appare invece problematico lo scarso utilizzo della sospensione da parte delle imprese agricole. «In questi ultimi mesi – dice Ezio Mossoni, direttore di Coldiretti - è stato licenziato un provvedimento sul benessere animale con una dotazione di 5 milioni che sono stati considerati il vero e proprio "anticrisi" per il settore agricolo». (Pubblicato sul Sole 24 Ore Nord Ovest del 22 dicembre 2010)

Conferenza stampa di Fine Anno: I Progetti (Economici) 2011 (4)

L'Assessore Aurelio Marguerettaz
Quarto ed ultimo post sulla conferenza stampa di fine anno.

Assessorato Turismo, Sport, Commercio e Trasporti pubblici

Settore turistico-ricettivo
All’inizio del 2011 entrerà in vigore una legge regionale che prevede l’adozione di una serie di disposizioni finalizzate a fornire soluzione ad alcune criticità emerse in corso d’anno e a introdurre delle novità significative nel settore turistico-ricettivo. In particolare, viene offerta la possibilità di esercitare l’attività turistico-ricettiva alberghiera nella forma di Albergo diffuso, in conformità con un obiettivo della legislatura corrente. E’ prevista, inoltre, la possibilità di installare nei campeggi valdostani, senza la necessità di alcun titolo abilitativo di tipo edilizio, le case mobili.
E’ allungata da 15 a 20 anni la durata massima dei mutui a tasso agevolato concessi ai sensi della legge regionale n. 19 del 2001 e viene esplicitata, per gli alberghi, affittacamere, bar e ristoranti, la possibilità di realizzare gli ampliamenti delle strutture di cui all’articolo 90bis della legge regionale n. 11 del 1998 anche attraverso interventi diversi sempreché non si superi la soglia del 40 per cento del volume esistente al 31 marzo 2010.

Operatori turistici
Il nuovo anno vedrà anche il consolidamento delle iniziative relative ai nuovi raggruppamenti di operatori turistici con attività di monitoraggio dei progetti proposti.
Con la regionalizzazione della Motorizzazione civile, sono state trasferite alla Regione anche le competenze in materia di sicurezza stradale. È quindi necessario predisporre il relativo piano regionale che individui le azioni necessarie, intervenendo sui punti più critici della rete viaria regionale e attivando adeguate iniziative di educazione e sensibilizzazione a una guida più sicura.
A seguito dell'aggiudicazione dei lavori per il rinnovo del complesso funiviario del Monte Bianco, nella primavera del 2011 apriranno i cantieri per dare inizio ai lavori che, attraverso un tracciato in parte nuovo e con due soli tronchi funiviari invece di tre, consentiranno di disporre, nell'arco di 5 anni, del nuovo avveniristico impianto.

Nuovi servizi nei trasporti
A seguito dell'approvazione del nuovo Piano di bacino di traffico e dell'esperimento dell'appalto per affidare, per i prossimi 10 anni, i servizi di trasporto pubblico con autobus, nel 2011 avranno inizio i nuovi servizi, caratterizzati da un nuovo sistema tariffario a zone.
In seguito all'approvazione da parte dello Stato delle norme di attuazione per il conferimento alla Regione delle competenze in merito al trasporto ferroviario, nel 2011 sarà possibile definire nel dettaglio le risorse necessarie e gli investimenti prodromici a una più efficace azione per migliorare la qualità del servizio.






Il Presidente Augusto Rollandin
Presidenza della Giunta Regionale



Novità per gli affidamenti in economia
Il Dipartimento legislativo e legale ha in programma di elaborare, con il supporto della Direzione attività contrattuale, una bozza di revisione della disciplina regionale in materia di affidamenti in economia di servizi e forniture (legge regionale n. 13 del 2005).

Programma competitività regionale
Sono previsti ulteriori interventi nel campo delle energie rinnovabili e in favore delle imprese, con particolare riferimento a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Programmi di cooperazione territoriale
Tra gennaio e maggio è prevista la possibilità di presentare nuovi progetti da finanziarsi nell'ambito del Programma Italia-Svizzera. Inoltre, sino a marzo, sarà aperto il bando per la presentazione di progetti di iniziativa regionale nel Programma di cooperazione interregionale.

Programma del fondo per le aree sottoutilizzate (FAS)
Per ciò che attiene alla realizzazione del Polo universitario di Aosta, proseguiranno le attività volte all'attuazione dell'intervento.
Con riferimento al miglioramento delle linee ferroviarie Aosta/Pré-Saint-Didier e Aosta/Chivasso, si prevede l'avvio dei relativi Accordi di programma quadro.
Infine, proseguiranno le azioni relative ai servizi di trasmissione a banda larga per l'assistenza socio-sanitaria e alla valorizzazione dell'area del Parco Nazionale del Gran Paradiso e del Parco Naturale del Mont Avic.

Aiuti di stato
Sono previste iniziative per istituire, in Valle d'Aosta, specifiche politiche fiscali di vantaggio per sostenere lo sviluppo economico, anche in attuazione del federalismo fiscale.

Europe direct vallée d'aoste
L'azione del centro Europe Direct sarà finalizzata alla promozione della conoscenza delle politiche europee e alla partecipazione attiva dei cittadini valdostani.
Sono previsti l'intensificazione degli incontri formativi nelle scuole e l'estensione del target di riferimento, coinvolgendo l'Università della Valle d'Aosta in iniziative e/o seminari.

Politiche per la montagna
Proseguirà l'attività di coordinamento della Regione nell'ambito della Commissione Politica della montagna della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, in particolare per promuovere l'approvazione di una nuova legge statale in materia.
Inoltre, la Regione promuoverà la previsione di specifiche misure per i territori di montagna, in applicazione dell'articolo 174 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Rapporti con l'europa
L'Ufficio di rappresentanza a Bruxelles, in collaborazione con l'Istituto per il Commercio Estero, proseguirà la propria attività di promozione dell'immagine della Valle d'Aosta e dei suoi prodotti enogastronomici tipici in Belgio, anche favorendo i contatti commerciali tra i produttori valdostani e gli importatori e i distributori belgi. Tale attività sarà svolta, principalmente, prendendo parte - con uno stand istituzionale attrezzato per le degustazioni dei prodotti enogastronomici di tradizione - all'edizione 2011 di Megavino, promuovendo i prodotti valdostani mediante un'azione di market testche si svolgerà per un intero fine settimana presso una catena della grande distribuzione e, infine, organizzando un workshop ad Anversa con incontri mirati tra i produttori valdostani e gli operatori belgi di settore.

Occupazione
  • Conclusione della definizione organizzativa dei Centri per l'impiego
  • Sviluppo delle cooperative sociali mediante la definizione del profilo professionale del responsabile sociale e del sistema di accreditamento 
  • Approvazione del regolamento applicativo della legge n. 68 del 1999
  • Pubblicazione del nuovo bando FSE per borse di ricerca 2011/2012 
  • Organizzazione del Forum Eurodyssée
  • Monitoraggio delle azioni previste dal Piano Politiche del lavoro
  • Monitoraggio dello stato di avanzamento della programmazione 2007/2013 del FSE e delle strategie per il triennio nell'ambito del Consiglio politiche del lavoro
  • Campagna di comunicazione FSE 2011
  • Revisione accordo quadro ammortizzatori in deroga
  • Organizzazione, in collaborazione con la Chambre, di una Journée pour l'emploi nell'ambito della Settimana della Ricerca



Valle d'Aosta Digitale
Per quanto riguarda il Piano di sviluppo regionale di reti di nuova generazione si proseguirà con le attività di posa di fibra ottica in collaborazione con Compagnia Valdostana delle Acque S.p.A. e si avvieranno i nuovi stralci funzionali di realizzazione dell'infrastruttura.

23 dicembre 2010

Conferenza stampa di Fine Anno: I Progetti (Economici) 2011 (3)

Terza post dedicato alla conferenza di fine anno della Giunta regionale. Ti ricordo che indico soltanto i progetti che, a mio avviso, hanno una ricaduta di tipo economico o comunque possono interessare il mondo delle imprese. Di conseguenza non trovi tutti gli assessorati e non trovi tutti i progetti. Qui trovi il primo e qui il secondo. Domani mattina il quarto ed ultimo.




Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del suolo e Edilizia residenziale pubblica

L'Assessore Marco Viérin
Edifici pubblici
La messa in sicurezza degli edifici scolastici destinati alle scuole superiori del capoluogo, implica la realizzazione di un nuovo polo scolastico in regione Tzambarlet, in aggiunta a quello già in esercizio di via Chambéry, nel quale collocare, a turno e temporaneamente, le diverse istituzioni scolastiche interessate dagli interventi. Nel corso del 2011 sarà avviato l’affidamento dei lavori che comprenderanno anche la sistemazione della rete viaria circostante per un ammontare complessivo di spesa di circa 25 milioni di euro.
Analogamente, è previsto l’intervento di adeguamento della ex casermetta della Guardia di Finanza di Pollein per consentire, previa delocalizzazione, i lavori di sistemazione dell’attuale sede dell’Assessorato del turismo, sport, commercio e trasporti.
Infrastrutture viarie
Tra gli interventi più significativi sulla rete viaria regionale, da realizzare nel 2011, segnaliamo i lavori di ammodernamento della strada regionale n. 20 di Gressan e Aymavilles, arteria caratterizzata da elevati volumi di traffico, nel tratto terminale dell’abitato di Gressan, per una spesa complessiva di 2 milioni 800 mila euro.
Con riferimento al principale asse viario della Regione, è in programma un rilevante intervento sulla strada statale n. 26, in collaborazione con l’ANAS. Si tratta dei lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del tratto che conduce al capoluogo regionale. Concluse infatti nel 2010 le complesse attività di confronto con le amministrazioni comunali interessate sulla base di apposito studio di fattibilità, nel corso del 2011 saranno avviate e definite le attività di progettazione.




Assessorato Territorio e Ambiente



L'Assessore Manuela Zublena

Legge per la riqualificazione del patrimonio edilizio
Si curerà il monitoraggio della legge anche al fine di eventuali modifiche alla normativa stessa.

Attività estrattive e parco minerario
Nel corso del prossimo anno si prevedono di avviare le attività di revisione della normativa regionale che regola il settore estrattivo, la valorizzazione dei siti dismessi e la raccolta dei minerali.
Sarà dato inoltre avvio all’iter di revisione del nuovo Piano regionale per le attività estrattive.





Conferenza stampa di Fine Anno: I Progetti (Economici) 2011 (2)


L'Assessore Ennio Pastoret
Secondo post dedicato alla conferenza di fine anno della Giunta guidata da Augusto Rollandin. Il primo è stato pubblicato ieri. Clicca qui. Più tardi il terzo post e domani il quarto ed ultimo post.

Assessorato Attività Produttive

Servizio sviluppo economico e concertazione
Nel 2011 proseguirà l'attuazione del programma secondo le previsioni. Al programma stesso saranno apportate, come previsto annualmente, eventuali integrazioni e modifiche da parte della Giunta regionale. Inoltre, sarà presentata in Consiglio regionale una relazione sullo stato di avanzamento del piano stesso.

Popolamento aree industriali
Nel corso del 2011 proseguirà, con risorse interne, l'attività di promozione e supporto a nuovi insediamenti nelle principali aree regionali valdostane e negli incubatori d'impresa regionali. Inoltre, con Delibera di Giunta n. 2584 del 23 settembre 2010, la Giunta regionale ha approvato due documenti di pianificazione di azioni di comunicazione e scouting, predisposti da VdA Structure e da Autoporto SpA in collaborazione con l'Assessorato delle attività produttive, finalizzati all'attrazione di imprese e al popolamento duraturo di qualità nelle aree recuperate con i fondi europei (Espace Aosta, ex Ilssa Viola di Pont-Saint-Martin e Autoporto). Tali attività sono state avviate, mediante convenzione tra la Regione e le società succitate, a fine 2010 e saranno pienamente sviluppate nel corso del 2011. Infine, proseguirà nel 2011 l'iter per la realizzazione dell'edificio N nell'area Espace Aosta.

Direzione attività promozionali
75a Mostra mercato internazionale dell'artigianato di Firenze - (30 aprile - 8 maggio 2011).
La direzione attività promozionali ha partecipato all'edizione 2010 attraverso una mostra (Memorie di Pietra) in collaborazione con la società Artex Firenze. La volontà è quella di partecipare all'edizione 2011 con una presenza più impegnativa e qualificata in termini di regione italiana ospite dell'evento, con uno vero e proprio padiglione espositivo e la presenza di imprese valdostane in rappresentanza dei diversi settori produttivi.

Foire du Valais - Martigny (ottobre 2011)
Questa manifestazione, inserita nel piano promozionale del 2011, ha l'obiettivo di promuovere il settore dell'artigianato in un territorio molto ricettivo sia in termini di attenzione verso la tradizione di montagna sia verso l'interesse per la qualità del prodotto. Per il nostro patrimonio artigianale, la Foire du Valais rappresenta sicuramente un ottimo veicolo promozionale d'internazionalizzazione.

Missioni conoscitive con operatori stranieri sul territorio valdostano
Nel corso del 2010 sono state organizzate alcune iniziative denominate missioni promozionali dedicate ad operatori stranieri del settore agroalimentare che, ospitati in Valle d'Aosta, hanno avuto l'opportunità di incontrare le nostre aziende del settore enogastronomico e apprezzarne le produzioni. Il ruolo dell'Amministrazione è di favorire l'istaurarsi di nuovi rapporti commerciali. Visto il buon esito delle predette iniziative, si propone di continuare l'esperienza anche per l'anno 2011, privilegiando questa tipologia di attività rispetto alla consueta organizzazione di fiere e saloni, più impegnativi dal punto di vista economico, ma con ritorni a volte piuttosto modesti.



L'Assessore Claudio Lavoyer
Assessorato Bilancio, Finanze e Patrimonio


Costituzione di un gruppo di lavoro fra le Confidi operanti in Valle d’Aosta, in collaborazione con l’Amministrazione regionale, al fine di pervenire alla costituzione di un unico Confidi e a una revisione della legge regionale n. 75 del 1990 di contribuzione regionale alle imprese tramite i Confidi. L’obiettivo è razionalizzare il sistema per massimizzare il vantaggio per gli imprenditori.

Federalismo fiscale. Nel corso dell’anno 2011 dovrà essere perfezionato l’accordo per il patto di stabilità con lo Stato alla luce della riforma dell’ordinamento finanziario regionale.

Revisione delle necessità logistiche e pianificazione degli interventi e degli acquisti immobiliari.

Riproposizione di un pacchetto anti-crisi 2011 che sarà prorogato ad eccezione degli incentivi riguardanti la rottamazione delle auto.



Gli interventi a favore delle imprese nel 2011 saranno i seguenti:
  • Consorzio garanzia fidi – aumento del contributo in conto interessi dal 50 al 75 per cento
  • Riduzione dell’aliquota Irap dal 3,9 al 2,9 per cento
  • Sospensione di due semestralità delle rate dei mutui regionali senza interessi
  • Sospensione di due semestralità della quota capitale delle rate dei mutui Finaosta Gestione Ordinaria
  • Trasferimento ai fondi di rotazione regionali
  • Rifinanziamento della Legge Regionale sulla Ricerca
  • Avviso Comune ABI per la sospensione dei debiti alle PMI verso il sistema creditizio


Linea Verde Ritorna in Valle d'Aosta

Domenica prossima, 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, dalle 12.20 alle 13.30, andrà in onda su Raiuno una puntata del programma Linea Verde interamente dedicata alla Valle d’Aosta.

Realizzata con il supporto della Regione, in particolare dell’Assessorato dell’agricoltura, la puntata presenterà splendide riprese legate alle bellezze naturali, ai prodotti della tradizione e agli aspetti turistici della nostra regione. 


I momenti della trasmissione riguarderanno riprese dall’elicottero della Valle del Lys e del ghiacciaio del Monte Rosa; la località Coumarial e il villaggio Leretta di Fontainemore; la produzione dell’olio di noci ad Arnad; le Grolle d’Oro dei Formaggi a Saint-Vincent; il Marché Vert Noël, mercatino di Natale di Aosta, e il villaggio Norvesch di Gressoney-Saint-Jean.



Non sono un grande esperto di auditel ma mi sembra un buon colpo in termini di immagine.

22 dicembre 2010

Conferenza stampa di Fine Anno: I Progetti (Economici) 2011 (1)

Come ogni anno si è svolta la tradizionale liturgia della conferenza di fine anno. Il rapporto è molto dettagliato e vi dedicherò sicuramente ampio spazio sul Corriere della Valle che tornerà in edicola la prossima settimana illustrando diffusamente sia l'attività della presidenza della Giunta che quella del Consiglio regionale. Sul blog credo possa essere invece interessante riportare suddiviso in tre post i progetti 2011 (ovviamente più di tipo economico) presentati all'interno del rapporto. 
Così, all'insegna del «verba volant on line manent».

Assessorato all'Agricoltura e Risorse naturali
L'Assessore Giuseppe Isabellon
Le strutture del Dipartimento agricoltura saranno prioritariamente impegnate, nel corso del 2011, a definire in termini conclusivi l’attivazione delle azioni di snellimento e semplificazione delle procedure amministrative di competenza.
Il raggiungimento di tale obiettivo è, peraltro, condizionato dalla necessità di procedere alla revisione di parte della normativa vigente e soprattutto di ridefinire i processi di informatizzazione, che allo stato attuale appaiono inadeguati ad affrontare le nuove esigenze che emergono dal mondo agricolo. Tale progetto di riforma coinvolgerà non solo tutte le strutture del Dipartimento ma anche l’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura (AREA), in quanto il presupposto operativo per entrambi i soggetti risiede nella totale interoperabilità e allineamento delle banche dati di settore.

Tra le varie importanti tematiche che saranno affrontate nel corso del nuovo anno dalla Direzione politiche comunitarie e miglioramenti fondiari, risultano prioritarie:

  • esame e approfondimento delle proposte di revisione della PAC (Politica Agricola Comune) post 2013, in particolare correlate alla possibile rimodulazione degli aiuti comunitari tra il I° e il II° pilastro;
  • attuazione di nuove misure previste dal PSR 2007/2013, come ad esempio la n. 313 Incentivazione delle attività turistiche, ma soprattutto attuazione concreta delle progettualità Leader nell’ambito degli interventi finanziati dagli Assi 3 e 4;
  • predisposizione delle iniziative tese alla risoluzione delle difficoltà amministrative, normative e procedurali legate ai riordini fondiari;
  • aggiornamento del progetto ministeriale SIGRIA (Sistema informativo per la gestione delle risorse idriche in agricoltura) con particolare riferimento alle  superfici servite da nuovi impianti irrigui.

Il Servizio pianificazione agricolo-territoriale e strutture aziendali individua quali obiettivi:
il completamento della raccolta, la revisione e la registrazione dei questionari del 6° Censimento generale dell’agricoltura. Entro il 30 giugno è prevista la diffusione dei dati provvisori con le prime elaborazioni;
l’effettuazione di una revisione dei criteri di applicazione per la concessione degli aiuti relativi alla ricomposizione fondiaria finalizzata all’arrotondamento di fondi agricoli da effettuarsi mediante compravendite e permute, al fine di semplificare le procedure e ridurre i tempi di erogazione dei contributi;
la definizione delle linee guida inerenti ai beni strumentali a servizio di piccoli proprietari coltivatori e alle strutture pertinenziali, per semplificare gli adempimenti dei Comuni ai fini degli adeguamenti dei Piani Regolatori Generali Comunali (PRGC) al Piano territoriale Paesistico (PTP).

La Direzione produzioni vegetali e servizi fitosanitari proseguirà la sua attività di promozione delle produzioni agroalimentari, anche attraverso aiuti per le azioni realizzate da enti senza fini di lucro per sagre e manifestazioni di valorizzazione delle produzioni locali e la sinergia con altre strutture regionali per eventi a livello nazionale, come i 150 anni dell’Unità d’Italia. Si proseguirà nell’erogazione degli aiuti economici e tecnici negli ambiti di competenza (viticolo, frutticolo, apicolo) e si seguiranno da vicino i settori emergenti, in particolare quello orticolo e delle erbe officinali. Si proseguirà nello sviluppo del settore dell’agriturismo, con particolare riguardo alle fattorie didattiche, e proseguirà l’azione intrapresa con l’attivazione della Misura 114 del PSR sull’assistenza tecnica.

Il Servizio sviluppo delle produzioni agro-alimentari e infrastrutture sarà prioritariamente impegnato nel:
completamento delle procedure e delle convenzioni per l’affidamento della gestione delle strutture di proprietà regionale adibite a trasformazione e commercializzazione dei prodotti agroalimentari;

approfondimento delle problematiche relative alla gestione del siero zootecnico, nonché studio e redazione di un nuova convenzione per la gestione del Centro Siero di Saint-Marcel;

estensione ai settori vino e terreni della revisione dei programmi informatici di gestione dei risultati analitici del laboratorio, con l’obiettivo di migliorare e facilitare l’accesso agli stessi da parte degli utenti esterni, mediante la pubblicazione dei dati sul sito internet regionale;

completamento dello studio condotto con l’Istituto Zooprofilattico di Brescia e con numerosi laboratori presenti sul territorio nazionale al fine di uniformare le modalità di taratura degli strumenti per la determinazione della carica batterica e quindi di migliorare l’accuratezza analitica ed il confronto tra i risultati ottenuti.

Nuovo sondaggio lanciato da Turismok: Sciare quanto ci costi?

Gli amici di Turismok hanno lanciato un nuovo sondaggio che ti invito a votare visto che si tratta di un tema di notevole interesse. Il quesito cui rispondere è «Sciare: quanto ci costi?».


Il sondaggio è così presentato: «Costi di gestione alti e pretese del mercato sempre più elevate fanno lievitare i prezzi degli skipass. Inoltre viaggio, noleggi del caso e spese accessorie ne fanno uno sport di alto livello. Ma quanto ci costa una giornata sugli sci?».
Per votare clicca qui. Sull'argomento ti invito anche a lasciare qualche commento. Ovviamente l'appello è rivolto non soltanto agli appassionati di sci, ma anche ai gestori di impianti a fune e ski pass.

Dario Ceccarelli (Osservatorio Economico e Sociale) Ospite a ImpresaVda

Carissimo visitatore, metto on line la puntata del 17 dicembre di «ImpresaVda», trasmessa su Radio Proposta in Blu. Ospite della puntata Ezio Mossoni, direttore di Coldiretti con il quale ci siamo interrogati sui problemi dell'agricoltura.

Qui - se te la sei persa - puoi trovare le due puntate registrate. 

Venerdì 24 dicembre, alle 10, sarà invece mio ospite, Dario Ceccarelli, capo dell'Osservatorio economico e sociale della Regione Autonoma Valle d'Aosta.


Ti ricordo che ImpresaVda è disponibile a dare voce ai tuoi dubbi, ai tuoi quesiti, ai tuoi commenti critici. Scrivi a: diretta@radiopropostainblu.it.

Anche a trasmissione terminata non esitare a mandare una tua impressione o a lasciare un tuo commento anche su questo blog. Ne farò buon uso.

Non dimenticare che è possibile ascoltare Radio Proposta anche sul tuo pc: clicca qui.

E fallo sapere anche ai tuoi amici.

Se non conosci ancora la radio ti segnalo le sue frequenze: Courmayeur 103.8 - La Salle 93.7 - Saint-Nicolas 107.6 - Aosta 107.8 - Saint-Vincent 107.4 - Bassa Valle 107.8 - Brusson 88.5 - Ayas 107.6 - Valtournenche 107.6 - Valle del Gran San Bernardo 107.6 e Valgrisenche 88.0.
Buon ascolto.
 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web