31 agosto 2013

Seminario internazionale di #Marketing e #Branding organizzato dall'#Università della Valle d'#Aosta

Il Dipartimento di Scienze Economiche e Politiche dell’Università della Valle d'Aosta organizza il 5
Prof. Charles Dennis
e 6 settembre, presso il Mont Blanc Hotel Village di La Salle, il “4th International Colloquium on Place Brand Management: Strategic Marketing of Cities, Regions and Nations”. 

Il seminario accademico vede coinvolti, in qualità di relatori, più di 30 professori che lavorano in università ubicate in vari Paesi (oltre all’Italia, Germania, Regno Unito, Svezia, Russia, Cina, Australia, e altri), tutti studiosi nell’ambito della gestione dei luoghi in chiave di marketing e di branding.

Il Colloquium, che annovera quali padri promotori gli esperti mondiali di marketing e di branding il Prof. TC Meleware, della Middlesex University – London e il Prof. Charles Dennis della Lincoln Business School, University of Lincoln, oltre che il Prof. Keith Dinnie, Fondatore della Brand Horizons e Direttore del Centre for Place Branding – Nederland, si inserisce nelle attività promosse dal PRIA - Progetto di ricerca di rilevante interesse di Ateneo “Modelli di funzionamento nel destination management: possibili spazi di cooperazione tra operatori per accrescere la competitività dei territori”, coordinato dalla Prof.ssa Chiara Mauri, Direttrice del Dipartimento valdostano. 

I temi che si andranno a trattare riguardano lo sviluppo della marca per un luogo geografico; la valorizzazione della cultura, del patrimonio e dell’industria locali; l’andamento dei flussi e dei percorsi turistici; il coinvolgimento dei cittadini, dei turisti e degli stakeholder pubblici nella valorizzazione dei territori. Saranno presentati tre lavori sulla Valle d’Aosta scritti da professori dell’Università.

Il programma delle giornate è pubblicato sul sito nella sezione eventi.

I risultati emersi dal confronto scientifico saranno resi pubblici nell'ambito di un convegno organizzato presso l’Università della Valle d'Aosta, nel prossimo anno accademico. 

30 agosto 2013

L'Autostrada Aosta-Quincinetto


Con piacere segnalo il programma di Stefano Viaggio dal titolo «L’autostrada Quincinetto-Aosta». La trasmissione, in onda in due parti, sarà trasmessa mercoledì 4 e 11 settembre alle 20 su Raitre negli spazi di RaiVd’A

«L’autostrada Quincinetto-Aosta» è un programma che racconta la storia della costruzione dell’autostrada A5, un fatto che, insieme all’apertura dei due tunnel del Gran S. Bernardo e del Monte Bianco, ha cambiato la storia della Valle d’Aosta. Nel documentario sono presenti anche immagini tratte da filmati realizzati al momento della costruzione e interventi sul funzionamento dell’autostrada.

Super promozione bis da #Billa: l'Ipad mini costa la metà!


Billa annuncia il ritorno della promozione “Facciamoa metà” che vede protagonista l’ultimo tablet di casa Apple, l’iPad Mini da 16 GB in configurazione wifi + cellular. Fino al 10 Settembre, tutti i clienti in possesso della carta fedeltà Billa potranno acquistare un iPad Mini e avere un rimborso pari al 50% del prezzo del prodotto in buoni acquisto, utilizzabili in tutti i punti vendita Billa. Far ripartire i consumi e riportare la clientela nei punti vendita ormai è diventato fondamentale e le iniziative anche eclatanti non mancano.

Il tablet, nella sua versione da 16 GB, sarà disponibile nei due punti vendita ad Aosta.

L’ iPad Mini sarà acquistabile al prezzo di 460 € e, insieme al prodotto, il cliente riceverà 230 € di buoni acquisto Billa: i coupon saranno otto in tagli da 25 € e uno da 30 € da utilizzare per la spesa familiare (sono esclusi dalla promozione giornali, riviste, ricariche telefoniche, pay tv, farmaci, spumanti e champagne, superalcolici e contributi economici per il ritiro dei regali delle collection). I buoni potranno essere utilizzati dal  12 Settembre 2013 al 12 Gennaio 2014 su una spesa minima di 50/60 €, in base al valore del buono utilizzato. 

Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (215): Deroga emissioni in atmosfera


AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI


Partecipazioni fieristiche
E’ stato dato parere favorevole alla partecipazione dell’Assessorato a tre manifestazioni fieristiche in programma nell’ultimo quadrimestre 2013: il Cheese di Bra, il Marché au Fort a Bard e il Concorso mieli della Valle d’Aosta a Châtillon.


TERRITORIO E AMBIENTE

Nuova direttiva emissioni in atmosfera
Il Governo regionale ha approvato integrazioni alla direttiva regionale in materia di impianti e attività in deroga, ai fini di emissioni in atmosfera, nonché il rilascio delle autorizzazioni in via generale.

Per saperne di più...

29 agosto 2013

Miglior #Ristorante e Miglior #Trattoria #Valdostana del 2013: The Winner Is...

La trattoria La Maison Rosset di Nus e il ristorante La Clusaz di Gignod sono i vincitori della quarta edizione del mio sondaggio su quali siano il miglior ristorante e la miglior trattoria valdostana. Un tuffo nella ristorazione valdostana che merita la giusta attenzione.

Il tatà rosso destinato alla miglior trattoria...
Fra le trattorie Maison Rosset (Via Risorgimento 39, tel. 0165.767176) ha preceduto con un distacco netto Al Caminetto di Saint-Pierre che però ancora una volta conferma la sua presenza sul podio. Su 454 suffragi il locale di Nus ha raccolto 250 voti contro i 131 del rivale. Seguono più staccati  La Gruba  di Gaby, una new entry che con i suoi 30 voti non ha sfigurato, il Bar à fromage di Cogne fermatosi a quota 21Lo Grand Baou di Avise a 15 e chiude il  Moulin des Aravis  di Pontboset a 7

Fra i 10 ristoranti in gara La Clusaz  (Strada Statale Gran San Bernardo km 12,5 Loc. La Clusaz, tel. 0165.56075) con 276 voti (su un totale di 542) ha prevalso sull'Ad Gallias  di Bard, già vincitore dell'edizione del 2011 che ha comunque raccolto 208. Sul podio anche Café Quinson Vieux Bristot  di Morgex con 16 suffragi.
A seguire Le Petit Restaurant Hotel Bellevue di Cogne a 14, il Vecchio Ristoro da Alfio e Katia di Aosta con 12 preferenze, il Ristorante Aria  di Courmayeur con 7, l'Hotel Hermitage La Chandelle di Breuil-Cervinia con 4il Village la Cassolette di La Salle con 3 e, a pari merito fanalini di coda con un votoLe Coq au Vin dello Chalet Eden Hotel  di La Thuile e Le Grenier  di Saint-Vincent, quest'ultimo già vincitore dell'edizione del 2010, la prima, con una presenza all'insegna dell'importante è partecipare.
...e quello blu per il miglior ristorante

Ricordo che il panel, come già negli anni passati, è stato selezionato dai referenti valdostani della guida «Il golosario» di Paolo Massobrio.

Inutile dire che - al di là del risultato finale e di dove consegnerò il mio pregiato tatà in ceramica a forma di stambecco, realizzato da Bonomi della Ceramica Derby di Villeneuve - tutti i locali inseriti nel sondaggio sono meritevoli di una tua visita.

Siti internet, indirizzi e motivazioni della nomination dei 10 ristoranti in gara:

Aosta
Vecchio Ristoro da Alfio e Katia - Via Tourneuve 4, tel. 0165.33238
Per la sua cucina moderna nel cuore antico di Aosta

Bard
Ad Gallias Via Vittorio Emanuele II  5/7, Tel 0125 809878
Per la raffinata cucina del territorio ai piedi del Forte di Bard

Breuil-Cervinia
Hotel Hermitage La Chandelle - Strada Piolet, tel. 0166.948998
Per la sua cucina d'autore ai piedi del Cervino

Cogne
Le Petit Restaurant Hotel Bellevue - Rue Grand Paradis 22, tel. 0165.74825
Per l'aristocratica accoglienza affacciati sul Prato di Sant'Orso

Courmayeur
Ristorante Aria - Vicolo Dolonne, 18,  Presso Hotel Maison Saint Jean, tel 0165 842880
Per l'equilibrio fra creatività e tradizione e per la "profondità" della cantina

Gignod
La Clusaz - Strada Statale Gran San Bernardo km 12,5 Loc. La Clusaz, tel. 0165.56075
Per l'estro e la fantasia nel rispetto della tradizione con un ottimo rapporto qualità-prezzo

La Salle
Village la Cassolette - Località La Croisette 36, tel. 0165.864111
Per l'inarrestabile creatività dello chef

La Thuile
Le Coq au Vin dello Chalet Eden Hotel - Fr. Villaret 74, tel. 0165 885050
Per la proposta di piatti a base di materie prime biologiche

Morgex
Café Quinson Vieux Bristot - Piazza Principe Tommaso 10, tel. 0165.809499
Per la Tracciabilità e la  fragranza abbinata ad una "grande" carta dei vini anche al bicchiere

Saint-Vincent
Le Grenier - Piazza Zerbion 1, tel. 0166.510138
Per la buona cucina a due passi dal Casinò


...e delle 6 trattorie

Avise
Lo Grand Baou - Vertosan
Per la vera cucina tradizionale valdostana in una valle incontaminata

Cogne
Bar à fromage - Rue Grand Paradis 22, tel. 0165.74825
Per l'antica tradizione casearia declinata con gusto e savoir faire

Gaby
La Gruba - Località Gruba 8, tel. 340 8270110
Per l'incanto di un villaggio walser e per la cucina casalinga con ottimo rapporto qualità-prezzo

Nus
La Maison Rosset - Via Risorgimento 39, tel. 0165.767176
Per le ricette di famiglia realizzate con le migliori materie prime dell'azienda stessa

Pontbozet
Moulin des Aravis  - Frazione Savin 55, tel. 0125.809831
Per la buona cucina del territorio in un angolo incontaminato di Valle d'Aosta 

Saint-Pierre
Al Caminetto - Fraz. Rumiod, 1, tel 0165.908832
Per l'opportunità di degustare l'ineccepibile cucina d'autore in assoluta rilassatezza 

28 agosto 2013

Cercasi (disperatamente) #Imprenditori Under 30 (e 35)!

Nel 2012 si contano in Italia quasi 50 mila titolari e amministratori d’impresa Under 30 in meno rispetto al
2008, con il Nordest a soffrire maggiormente l’emorragia di giovani imprenditori (-18% dall'inizio della crisi).

A dirlo è uno studio di Datagiovani che ha esaminato le evoluzioni intercorse nel  numero di titolari ed amministratori Under 30 attivi a giugno 2012 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso ed al 2008. La scelta di considerare tra le cariche imprenditoriali i titolari di imprese individuali e gli amministratori di società è motivata dalla possibilità di avere una misura più fedele dell’imprenditorialità giovanile derivante dalla gestione diretta dell’impresa.

E la situazione valdostana? Percentualmente la presenza di imprenditori under 30 è pari al 5,2% di un soffio al di sopra della media nazionale. Il calo rispetto al 2008 è piuttosto contenuto (-2%) rispetto ad una media nazionale a due cifre (13,5). Qualche preoccupazione deriva dalla forte diminuzione registrata in rapporto al 2011 con un -10,2%, decisamente superiore alla media nazionale, che ha fatto segnare una contrazione del 3,4%. Un dato che va interpretato in quanto la Valle vede determinati fenomeni manifestarsi con ritardo rispetto ad altre aree. Di certo rimane strategico investire o facilitare l'imprenditoria giovanile.

Segnalo per un progetto che realizzerò nei prossimi mesi il mio interesse per gli imprenditori under 30 (ma vanno bene pure gli under 35). Se hai delle storie interessanti di impresa da raccontare o conosci degli imprenditori che meritano visibilità non esitare a segnalarmeli.

27 agosto 2013

Su #Rai3 Valle d'#Aosta nona e ultima puntata di #Startuppers: in scena gli #incubatori di Aosta e Pont-Saint-Martin | #startuppersvda

A destra Antonio Di Blasi

Alle 20 di mercoledì 28 agosto su Rai 3 Valle d'Aosta nona e ultima puntata di Start-uppers. 


Si conclude così il ciclo di nove puntate dedicato a 16 imprese valdostane in fase di start-up realizzato in collaborazione con la  società di produzione ed edizione discografica e audiovisiva Eubage.

Protagoniste della puntata saranno gli incubatori di Aosta e Pont-Saint-Martin presentati dal riconfermato Presidente di Valle d'Aoste Structure Livio Sapinet, oltre che dal responsabile delle due strutture Antonio Di Blasi.  


Come piccola anticipazione ecco il lancio della trasmissione. L'unico momento di ogni puntata in cui compare l'autore di questo blog: 

Sono gli avamposti della cultura dell'innovazione e della voglia di fare impresa. I luoghi dove gli Startuppers possono fare i loro primi passi con quel minimo di protezione utile ad evitare gli schianti più colossali. Si chiamano pépinières, cioè incubatori e sono stati la location o il punto di partenza di tutte le puntate precedenti. Oggi diamo a loro parola e immagini. 

Come sempre sono interessato a commenti, osservazioni, critiche. Lo spazio commenti, di questo blog è tutto tuo. Ma anche il mio profilo Facebook come pure il mio account twitter dove se vuoi puoi utilizzare l'hashtag #startuppersvda. 

Nel frattempo buona visione...

26 agosto 2013

Progetti per la diversificazione in attività non agricole e per la creazione e lo sviluppo di microimprese


Sono stati pubblicati i bandi relativi a due progetti complementari del GAL - Gruppo di Azione Locale 
dell’alta Valle d’Aosta. Le risorse pubbliche messe a disposizione dal GAL sono pari a 348.030,99 euro.

I bandi hanno per oggetto finanziamenti in conto capitale destinati alle seguenti tipologie di intervento:
  • Bando “Valoriser notre milieu montagnard avec l’agriculture”, per lo sviluppo dell’attività ricettiva in ambito aziendale e realizzazione di piccoli spazi aziendali di creazione, trasformazione e vendita dei prodotti artigianali e agricoli (Misura 311, aperta unicamente agli imprenditori agricoli singoli od associati ed ai membri della famiglia agricola);
  • Bando “Valoriser notre milieu montagnard par un effort commun“, per lo sviluppo dell’attività ricettiva e di nuove forme imprenditoriali, legate alla manutenzione del paesaggio, oppure operanti in ambito turistico ed artigianale (misura 312, aperta a tutti i soggetti privati in forma singola o uniti in forma societaria, in possesso di partita IVA, la quale potrà anche essere aperta successivamente all’approvazione del progetto nel caso in cui si tratti di costituzione di nuova impresa).
L’entità dell’aiuto è pari al 50% delle spese giudicate ammissibili, secondo i massimali di progetto indicati in ciascuno dei bandi. Le domande possono essere presentate presso la sede della comunità montana Grand Paradis dalle 9  del 2 ottobre fino alle 16,30 del 3 ottobre, seguendo l’orario di ufficio 9 – 12 e 14  – 16,30.


Info:
Gal alta Valle d’Aosta - Piazza E. Chanoux, 8 - 11018 Villeneuve - AO
tel + 39 0165 921819 - fax + 39 0165 921811


25 agosto 2013

#Alcotra Living Lab

La Regione Valle d'Aosta ha lanciato la piattaforma Web ALL per la gestione e il monitoraggio di Living Labs transfrontalieri nell'ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera 2007/13 denominato "Alcotra Innovazione", basata su componenti Open Source.

I Living Lab sono ambienti aperti, immersi nella vita reale, che hanno lo scopo di progettare, testare e validare nuovi prodotti e servizi.

Sono ambienti in cui gli utenti possono interagire e sperimentare questi prodotti e servizi fornendo alla ricerca e al sistema imprenditoriale dei preziosissimi feedback per la messa a punto finale e la successiva commercializzazione. Fra le aziende valdostane coinvolte segnalo la Laser e la Sistra.

I Living Lab hanno quindi lo scopo di stimolare l'innovazione portando la ricerca fuori dai laboratori verso contesti di vita reale, in cui i cittadini e gli utenti sono incoraggiati a collaborare con i ricercatori, gli sviluppatori e i progettisti per contribuire al processo innovativo nel suo complesso.

Per saperne di più...

24 agosto 2013

Il decreto del Fare...


Il «decreto del Fare» analizzato dal sito Esservices.

23 agosto 2013

Il nuovo organico dell'amministrazione regionale

Una news di utilità visto che è sempre bene sapere a chi ci si deve rivolgere. Nella riunione di oggi, venerdì 23 agosto, la Giunta regionale ha approvato gli incarichi di primo livello dirigenziale, nell'ambito dell’organico dell’amministrazione regionale. 

Sono stati nominati:
  • Livio Salvemini, coordinatore del Dipartimento segreteria di Giunta;
  • Roberto Vicquéry, coordinatore del Dipartimento enti locali, servizi di prefettura e protezione civile;
  • Stefania Fanizzi, coordinatore del Dipartimento legislativo e legale;
  • Ornella Badery, coordinatore del Dipartimento personale e organizzazione;
  • Enrico Mattei, coordinatore del Dipartimento politiche strutturali e affari europei;
  • Cristoforo Cugnod, coordinatore del Dipartimento risorse naturali e corpo forestale;
  • Tamara Cappellari, coordinatore del Dipartimento industria, artigianato ed energia;
  • Piero Lucat, coordinatore del Dipartimento politiche del lavoro e della formazione;
  • Peter Bieler, coordinatore del Dipartimento bilancio finanze e patrimonio;
  • Massimo Rosset, coordinatore del Dipartimento infrastrutture, viabilità e edilizia residenziale pubblica;
  • Raffaele Rocco, coordinatore del Dipartimento programmazione, difesa del suolo e risorse idriche;
  • Ezio Garrone, coordinatore del Dipartimento sanità, salute e politiche sociali;
  • Igor Rubbo, coordinatore del Dipartimento territorio e ambiente;
  • Carla Stefania Riccardi, coordinatore del Dipartimento turismo, sport e commercio;
  • Antonio Pollano, coordinatore del Dipartimento trasporti;
  • Giovanna Sampietro, coordinatore del Dipartimento, Sovraintendenza agli studi;
  • Roberto Domaine, coordinatore del Dipartimento Sopraintendenza per i beni e le attività culturali.
Sono stati inoltre conferiti gli incarichi sui posti vacanti di secondo livello:

  • Paolo Ferrazzin, Dirigente della struttura politiche della formazione e dell’occupazione;
  • Franco Pagano, Dirigente della struttura verifiche gestionali e supporto pianificazione;
  • Massimo Broccolato, Dirigente della struttura assetto del territorio;
  • Mauro Ruffier, Dirigente della struttura igiene e sanità pubblica;
  • Ermenegildo Del Degan, Dirigente della struttura supporto tecnico del Dipartimento territorio e ambiente;
  • Ines Mancuso, Dirigente della struttura attività estrattive e rifiuti;
  • Paolo Bagnod, Dirigente della struttura tutela qualità aria e acque;
  • Luca Franzoso, Dirigente della struttura pianificazione ambientale;
  • Marco Trevisan, Dirigente della struttura aeroporto e ferrovie.

#Turismo: Querelle Rizzo (Corriere della Sera) - Cavaliere (Adava)

Alessandro Cavaliere 
Sulla querelle tra il giornalista Sergio Rizzo del Corriere della Sera e il Presidente dell'Associazione albergatori della Valle d'Aosta Alessandro Cavaliere ti propongo l'articolo di Rizzo e la risposta di Cavaliere:

Egregio dr. Rizzo,

ho letto con sincera delusione il suo articolo apparso lo scorso 19 agosto sul Corriere della Sera e titolato "Più investi, meno attrai. Il paradosso del turismo regionale", delusione ancor più acuita dall'apprezzamento sempre nutrito in passato per il rigore delle sue inchieste e la provvidenzialità delle sue denunce.

Non entro nel merito dell'effettiva veridicità dei dati che ovviamente lei ha tratto da fonte più che attendibile, anche se in questo momento non sembrano disponibili per un più attento studio sul sito di Confartigianato. Quello che mi è apparso alquanto superficiale è il giudizio sulla spesa complessiva di una singola regione in promozione turistica raffrontato alle presenze totali e non a quelle dei mercati specifici in cui queste risorse sono state effettivamente investite. Nel caso della Valle d'Aosta la spesa in promozione turistica negli anni da lei presi in considerazione (2009-2011) si è concentrata in maniera importante rispetto al passato sui seguenti mercati esteri: Russia, Paesi Scandinavi, Francia, Benelux, Regno Unito e Giappone. Un'analisi comparativa delle presenze turistiche per queste ultime provenienze specifiche e alcune altre mostra tra il 2010 e il 2012 una variazione media positiva del 12,53% degli arrivi e del 12,70% delle presenze. Scorrendo il documento che le invio in allegato scoprirà che le presenze da alcuni di questi mercati sono cresciute nella nostra regione Valle d'Aosta, proprio nei 3 anni da lei presi in esame, in maniera indubbiamente importante: Russia +47,64%, Danimarca +39,09%, per citarne solo alcuni.

Come imprenditore mi viene da pensare che qualche effetto le attività promozionali attuate devono aver pur sortito. D'altronde, non più tardi di qualche mese fa (13 marzo 2013) il Sole 24 Ore titolava "Russi e nordeuropei danno impulso al turismo in valle", ricordando più avanti come "Vincono, soprattutto, le partnership pubblico-privato su investimenti mirati e le attività di promozione all'estero".

Per questo ho ritenuto doveroso scriverle in questa occasione. Perché la promozione è un investimento ancora fondamentale nel settore turistico quanto o più che in altri settori e i risultati vanno ricercati laddove è stato seminato. Analisi e giudizi troppo affrettati possono compromettere un lavoro che richiede spesso anni di programmazione e perseveranza nell'ottenere il riscontro atteso. Nel caso della nostra piccola regione, senza i numeri positivi dei mercati sopra citati, l'intero comparto turistico avrebbe registrato un saldo profondamente negativo, con grave danno per tutta quanta l'economia regionale che dal turismo tanto dipende.

Con immutata stima.


Alessandro Cavaliere
Presidente Adava

Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (214): Valle d'Aosta Technology

AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI 


Percorso Lago di Villa
E’ stato approvato il progetto definitivo-esecutivo dei lavori per la realizzazione di un percorso volto alla scoperta del sito Lago di Villa, nel Comune di Challant-Saint-Victor, definito di importanza comunitaria e  classificato come riserva naturale regionale.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ENERGIA E POLITICHE DEL LAVORO

Valle d'Aosta Technology
La Giunta ha autorizzato Valle d’Aoste Structure alla stipula di un contratto di comodato con la Società Valle d’Aosta Technology, per l’insediamento nell’area ex-Tecdis di Châtillon di attività volte alla riattivazione degli impianti ad alta tecnologia presenti nel sito, per favorire la nascita di nuove imprese ad alta specializzazione settoriale, determinando un’occasione di sviluppo socio-economico per l’insieme della media Valle. E’ stato altresì autorizzata Valle d’Aosta Structure a procedere al contratto di locazione, a favore dell’impresa Valle Trafor, dell’immobile regionale situato nel lotto T9,  nell’area Espace Aosta.


TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Manutenzione straordinaria Telecabina Aosta-Pila 
Sono stati approvati interventi di manutenzione straordinaria, per il 2013, sulla telecabina Aosta-Pila, che saranno realizzati dalla Pila Spa. L’impegno di spesa dell’Amministrazione regionale è di 74 mila euro.

22 agosto 2013

#Enogastronomia: Festa del #Lardo di #Arnad al via

Confronto Imprese-Inva sul Mercato Unico Elettronico Valdostano (Meva)


 La Torre della Comunicazione ha ospitato questa mattina un incontro con gli operatori economici valdostani per la definizione e l’illustrazione delle modalità operative utili all’iscrizione al MEVA (Mercato Unico Elettronico Valdostano.

Alla riunione, convocata dal Direttore generale di INVA, Enrico Zanella, hanno preso parte i rappresentanti di ASCOM Confcommercio, Confartigianato, CNA, Confindustria VdA, Coldiretti, Fédération des Coopératives, Chambre Valdôtaine, Associazione Artigiani Valle d’Aosta e la Consulta degli Ordini.

«L’incontro di oggi – spiega Zanella – è una delle attività propedeutiche alla realizzazione della piattaforma informatica che riunirà le imprese che si presenteranno al mercato valdostano secondo le nuove modalità imposte dal mercato elettronico. Da parte di INVA è stato avviato il confronto con gli operatori economici valdostani per creare uno strumento il più possibile agevole affinché vi sia una maggiore tutela per il tessuto imprenditoriale locale».

Si tratta di un argomento da tempo oggetto di dibattito.

21 agosto 2013

#Turismo: Blog Tour #ScopriCourmayeur


Courmayeur ha deciso di dotare il proprio arco promozionale di una nuova freccia: il mondo dei blogger. 

Nasce così il Blog Tour #ScopriCourmayeur. Un gruppo di blogger tra venerdì 23 e domenica 25 agosto parteciperà al Blog Tour, vivendo due giorni immersi nella natura incontaminata che ruota attorno al Gigante d’Europa, il Monte Bianco. 

Dieci popolari narratori del web, che scrivono su Diario di viaggio, Dopo la pioggia, Mi prendo e mi porto via, Cucina e cantina, Consigli per viaggiare, Di qua e di , Alessandra Farabegoli Blog parteciperanno ad un’avventura speciale, alla scoperta di Courmayeur e del TMB, il Tour du Mont Blanc, uno dei trekking più famosi del mondo che si sviluppa per 170 km tra Italia, Francia e Svizzera. 

Tramite l’hashtag #scopricourmayeur, racconteranno alla community di Twitter e Facebook le proprie esperienze ed impressioni, oltre alle storie inedite della montagna e della sua gente, aneddoti e curiosità che faranno emergere tutta l’unicità di questa località. 

Roberto #Presciani riconfermato alla presidenza del Consorzio Trait d’Union

Roberto Presciani
Il Consorzio Trait d’Union è stato impegnato da alcuni importanti lavori assembleari che si sono conclusi nei giorni scorsi con il rinnovo delle cariche. Alla Presidenza è stato riconfermato Roberto Presciani (della cooperativa sociale Mont Fallère), mentre  Laura Raspino (cooperativa sociale “Noi e gli altri”) è stata eletta nuovamente  vice presidente.

Durante i lavori assembleari sono stati anche incaricati i consiglieri che dovranno gestire gli indirizzi e le linee strategiche che le cooperative socie hanno elaborato per il Trait d’Union. Sono, oltre il Presidente e il vice, Carla Chiarle (cooperativa sociale Esprit a l'Envers), Angela Luberto (cooperativa sociale Tandem) e Luisa Trione (cooperativa sociale Enaip Vda).

«Nella situazione generale di crisi, il lavoro e il welfare sono i temi che maggiormente ci hanno impegnati nella programmazione. Sviluppare iniziative imprenditoriali che possano rispondere ai bisogni di lavoro per le fasce più svantaggiate della popolazione e ripensare i servizi sociali nell'ottica dei reali bisogni compatibili con il diminuire delle risorse pubbliche e private sono gli assi su cui le cooperative sociali sono chiamate a misurarsi in questo momento storico. Le attività  di orientamento, di formazione, di inserimento lavorativo e di servizi per l'impiego sono nell'immediato e nel prossimo futuro centro delle finalità consortili»  ha spiegato Presciani.

20 agosto 2013

Sondaggio miglior imprenditore valdostano del 2013: è tempo di segnalazioni o (perché no?) autocandidature

Ti ricordo che mancano pochi giorni per la sesta edizione del Concorso del miglior imprenditore valdostano per l'anno 2013 (qui trovi tutto quello che c'è da sapere sull'ultima edizione vinta da Giusto Giovannetti della Centro Colture Sperimentali di Aosta).

Nella foto qui a fianco puoi vedere il premio che ho già assegnato negli anni precedenti a Piero Enrietti, Gioachino GobbiSilvana Perucca, Oliviero Gobbi e il già citato Giovannetti, opera dell'artigiano di Donnas  Giorgio Broglio. Uno stambecco-tatà, simbolo di questo blog.

Ti ricordo che ai nastri di partenza presenterò un panel di 16 nomi:. 8 sopravvissuti alla passata edizione e 8 che saranno le new entry di questa. Ho già iniziato ad annotare qualche nome interessante, ma come sempre sono aperto a segnalazioni e autocandidature. Tutte ben accette purchè motivate.

Sei perciò caldamente invitato a scrivermi della bravura di un imprenditore (di qualunque settore) che opera quotidianamente in un territorio dove fare impresa non è facile o a spiegarmi che perché potresti meritare di essere inserito fra le otto new entry.

Lo spazio commenti è a tua disposizione oppure- se preferisci un po' più di privacy -  puoi scrivermi via mail sul mio profilo facebook: impresa.vda@facebook.com 

Sondaggio Miglior Ristorante e Miglior Trattoria valdostani del 2013: ultimi giorni per votare

Constato con piacere che il sondaggio per votare il miglior ristorante e la miglior trattoria valdostana del 2013 ha già superato i suffragi dell'edizione dell'anno scorso.

A otto giorni dalla fine delle votazioni c'è ancora la possibilità da un lato di allargare il numero dei votanti (nel 2011 in 854 votarono il sondaggio del ristorante e 610 quello delle trattorie) e dall'altro di ribaltare l'esito momentaneo che puoi vedere aggiornato nella colonna di destra.

Ti invito come sempre a dare la tua preferenza e come sempre ti ricordo che tutti i ristoranti in gara, indipendentemente dall'esito finale, sono indubbiamente esemplari della ristorazione di qualità valdostana e ti consiglio di sceglierli per i tuoi pranzi o le tue cene.

Dai il tuo contributo per dare una nuova casa ai tatà in ceramica di ImpresaVda.

Su #Rai3 Valle d'#Aosta ottava puntata di #Startuppers: in scena #Tacita e #VassTechnologies | #startuppersvda

Pierpaolo Rigo (Tacita)

Alle 20 di mercoledì 21 agosto su Rai 3 Valle d'Aosta ottava puntata di Start-uppers. 


Prosegue il ciclo di nove puntate dedicato a 16 imprese valdostane in fase di start-up realizzato in collaborazione con la  società di produzione ed edizione discografica e audiovisiva Eubage.

Le aziende protagoniste della puntata saranno Tacita e Vass Technologies.


Come piccola anticipazione ecco il lancio della trasmissione. L'unico momento di ogni puntata in cui compare l'autore di questo blog: 

Un nuovo modo di andare in moto, una moto elettrica più amica dell'ambiente, e un nuovo modo di costruire i tetti delle case. Sono queste le due idee imprenditoriali che stanno dietro alle nostre due aziende di oggi: Tacita e Vass technologies le Start up protagoniste di questa puntata si sono insediate all'incubatore di Aosta, ma VassTechnologies dal mese di gennaio, essendo in forte espansione, si è insediata ad Issogne. Ma ora parola e immagini ai nostri Startuppers.

Come sempre sono interessato a commenti, osservazioni, critiche. Lo spazio commenti, di questo blog è tutto tuo. Ma anche il mio profilo Facebook come pure il mio account twitter dove se vuoi puoi utilizzare l'hashtag #startuppersvda. 

Nel frattempo buona visione...

19 agosto 2013

«Commercianti in festa» nelle vie del Centro Storico di #Aosta


L’appuntamento è per sabato 31 agosto e domenica 1 settembre lungo le vie del centro storico di Aosta
dove si svolgerà la prima edizione di Commercianti in Festa organizzata da Confcommercio Imprese per l’Italia Valle d’Aosta in collaborazione con le Amministrazioni Regionale e Comunale.

«Commercianti in Festa – come spiega Pierantonio Genestrone , presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia Valle d’Aosta è nata su un’idea del Direttivo dell’Ascom di Aosta, presieduta da Giuseppe Sagaria, per dare nuovo impulso al commercio cittadino». Il centro di Aosta si trasformerà per due giorni e due serate in un grande centro commerciale a cielo aperto con oltre 150 commercianti, ristoratori ed esercenti di bar che presenteranno la propria attività a turisti e residenti.

Il tutto animato, anche, dagli spettacoli in cartellone per la rassegna del Comune di Aosta: «Festival degli
Artisti di Strada», in accordo con l’Assessore Comunale Commercio e Turismo Patrizia Carradore.
L’Amministrazione regionale metterà a disposizione dei partecipanti i banchi da allestire e il Comune patrocinerà l’occupazione del suolo pubblico.

Commercianti in Festa si sviluppa su due direttive ben precise: una riguarda il commercio al dettaglio con l’esposizione della merce fuori dai negozi; l’altra il ristoro che interesserà i bar e i caffè, che si adopereranno a creare aperitivi speciali nel corso di tutta la manifestazione, nonché i ristoratori che creeranno menu particolari proprio per l’occasione e per incentivare la promozione dei prodotti valdostani. La regina della parte enogastronomica sarà proprio la Fontina proposta in mille declinazioni.

Il percorso di bancarelle e attrazioni Commerciali si svilupperà lungo tutto il centro storico di Aosta, da piazza Arco d’Augusto sino a piazza della Repubblica – passando lungo le vie Sant’Anselmo, Porta Praetoria, piazza Chanoux e via Aubert – e comprende anche le vie laterali Sant’Orso, Croce di Città, Gramsci, Trottechien. è una prima iniziativa che potrà, negli anni a venire, coprire tutto il tessuto commerciale aostano. Commercianti in Festa vuole essere «la nuova grande proposta di promozione turistica di Aosta per il rilancio delle proprie attività economiche organizzata dalla Confcommercio Imprese per l’Italia Valle d’Aosta. Insomma, i commercianti di Aosta scendono in strada contro la crisi. è una grande festa che coinvolge negozianti, esercenti, residenti e turisti in un clima di solidarietà reciproca».

Commercianti e ristoratori inviteranno clienti, residenti e turisti ad uno Shopping a buon mercato, o ad un momento di ristoro con menu che presenteranno le specialità della Valle.
Con Commercianti in festa il menu è “Mangio tipico”.

Per la prima edizione è stata realizzata un’importante campagna di comunicazione per promuovere l’evento nel Vallese, in Savoia, nel Canavese, nel Biellese, oltre che in Valle d’Aosta.

«Vogliamo – conclude Genestrone – mantenere alta la voglia di iniziativa commerciale specialmente in questo momento di crisi economica ed è un invito al nuovo Governo valdostano a guardare con grande attenzione ad un comparto che un asse portante dell’economia e dell’industria turistica valdostane».

Prosegue la collaborazione con Esspress


Prosegue la collaborazione con Esspress la testata giornalistica economica valdostana dove puoi trovare molte news di servizio per le aziende e pure un canale con una selezione di news che rimandano al mio blog. 

Mi permetto di segnalare alcuni post che credo di un certo interesse:

INCONTRO RETE IMPRESA ITALIA VdA – ASSESSORI REGIONALI


Come ridurre i costi ed incrementare la produttività: il metodo #Lean Six Sigma spiegato da Vivien Charrey

Il valdostano Vivien Charrey è un Lean Six Sigma (LSS) Master Black Belt (massimo livello di
Vivien Charrey
certificazione della metodologia Lean Six Sigma).

Il Lean Six Sigma è una potente metodologia di ottimizzazione di processo che, partendo dalla Voce del Cliente, ricerca la modalità più efficiente per soddisfarla, riducendo la variabilità in ogni fase del processo sia esso mirato alla produzione di un prodotto, sia all'erogazione di un servizio.

Il Lean Six Sigma, attraverso la riduzione sistematica della variabilità di processo, garantisce contemporaneamente il raggiungimento di due obiettivi strategici dell’impresa apparentemente antitetici: migliorare i livelli qualitativi dei prodotti e dei servizi e allo stesso tempo, ridurre drasticamente i costi (sprechi) dei processi.

Ho conosciuto Charrey, attraverso Oliviero Gobbi, e devo dire che ho trovato davvero interessante il suo approccio e vistolo desideroso di farsi conoscere anche in Valle d'Aosta (molti dei suoi clienti sono al di fuori non solo dei confini regionali ma pure nazionali) ho deciso di offrirgli un po' di visibilità sul mio blog. 

Su sua gentile concessione ti propongo le slides di un suo seminario tenuto per gli iscritti di Confindustria. Un'occasione di formazione estiva che mi auguro ti farà piacere. Fammi sapere che cosa ne pensi.


18 agosto 2013

I giovani delle comunità a scuola di pasticceria dal Maestro Mauro #Morandin

Il 21, il 23, il 28 e il 30 agosto, all’Hostellerie du Cheval Blanc di Aosta saranno organizzati gli
Mauro Morandin
atelier di pasticceria denominati 
Creare dolcemente, ideati e concepiti nell’ambito del progetto Creare per Crescere un’iniziativa promossa dal Centro Europeo di Bioetica e Qualità della Vita – UNESCO Chair in Bioethics Unit e realizzata in collaborazione con il Maestro pasticcere Mauro Morandin di Saint-Vincent e l’Assessorato regionale sanità, salute e politiche sociali.

Gli atelier coinvolgeranno i ragazzi di età compresa tra 8 e 18 anni, attualmente ospiti delle comunità regionali per minori, insieme ai loro coetanei inseriti nei progetti di assistenza domiciliare educativa.

Il progetto intende offrire ai giovani utenti un’esperienza stimolante per conoscere le proprie capacità, socializzare e interagire nel gruppo, al fine di ottenere dei risultati comuni e apprezzare pertanto la collaborazione e l’apprendimento. Ai ragazzi saranno proposti dei laboratori di pasticceria con ricette base di facile realizzazione che stimoleranno l’interesse per l’approfondimento attraverso l’immediata esecuzione e il raggiungimento del risultato.

Il Maestro pasticcere presenterà la creazione di alcuni tipi di biscotti e di paste, in modo da poter consentire ai ragazzi la realizzazione successiva in autonomia. Si procederà con alcune lezioni più impegnative - per dare continuità al progetto - verificando con i ragazzi il loro interesse per le brioche, la pasta frolla, la pasta sfoglia e le creme.

Con l’occasione sarà realizzata anche l’informazione sulla lavorazione artigianale, sull’utilizzo di alcune materie prime al posto di altre e sulla lettura degli ingredienti volta a promuovere una giusta educazione alimentare.

In particolare alle ragazze sarà offerta la possibilità di conoscere alcune tecniche per le confezioni regalo con l’opportunità di acquisire la manualità divertendosi.

L’esperienza creativa di apprendimento e formazione personale promuoverà nei ragazzi comportamenti positivi ed una maggiore consapevolezza dei valori della vita.

A conclusione dei lavori svolti dagli ateliers, l’Assessore alla sanità, salute e politiche sociali Antonio Fosson parteciperà al momento di presentazione e degustazione dei prodotti realizzati, che si terrà il 30 agosto alle 18, in occasione dell’Incontro aperitivo a tema, offerto dalla Pasticceria Morandin di Saint-Vincent e dall’Hostellerie du Cheval Blanc di Aosta.

#Enogastronomia: si arricchisce il palmares della Distilleria #Saint-Roch grazie all’#IWSC2013


Due medaglie d’argento, per la Grappa Fumin 45° Monovitigno Levi e per il Génépy Artemisia
La grappa Fumin 45° Monovitigno Levi
Saint-Roch, e tre medaglie di bronzo, con la Grappa di Blanc de Morgex Monovitigno Levi, con il Chocopy – Liquore al cioccolato e al génépy 1 Yo – St.Roch e con il Distillato di Infuso di Lampone Levi. Questo il prestigioso risultato ottenuto dalla distilleria Saint-Roch di Quart al termine dell’edizione 2013 del prestigioso International Wine and Spirit Competition (IWSC).

La manifestazione, nata nel lontano 1969 dalla volontà del chimico ed enologo Anton Massel, è considerata, ad oggi, la più antica manifestazione del genere a livello mondiale, ed uno degli appuntamenti più importanti del settore. A sancirne l’unicità e l’importanza il fatto che il metro di valutazione dei prodotti in gara premia non solamente quelle che sono le caratteristiche organolettiche delle produzioni, valutate da un pool estremamente qualificato di giudici internazionali nominati da una commissione indipendente di valutazione, ma anche il rispetto dei più alti standard di qualità, determinati attraverso un attento ed approfondito esame chimico.

«Questo risultato rappresenta certamente un grande riconoscimento per tutta la nostra azienda – spiega Nicola Rossete lo è soprattutto per il fatto che l’IWSC, proprio per volontà del suo fondatore, premia solamente quei prodotti che raggiungono i massimi standard qualitativi a livello mondiale. Essere quindi riusciti a raccogliere ben cinque riconoscimenti con una produzione estremamente eterogenea, che varia dai prodotti più classici fino a quelli più innovativi, testimonia che gli sforzi portati avanti in termini di qualità, ricerca ed innovazione su tutta la nostra linea produttiva sono stati apprezzati e ci permetteranno, anche grazie a questo importante traguardo, di potenziare ulteriormente la nostra presenza sul mercato nazionale e soprattutto internazionale».


Il risultato ottenuto all’IWSC 2013 va quindi ad arricchire un palmares importante per la Distilleria St-Roch che ha già visto, negli ultimi anni, il Distillato di lampone aggiudicarsi la Medaglia d’Argento al Concorso internazionale “Acquaviti d’oro” nel 2009, la Grappa Blanc de Morgex aggiudicarsi due medaglie d’oro al Concorso internazionale “Acquaviti d’oro” e al Concorso Alambicco d’oro – Doujà d’or nel 2011, la Grappa Fumin aggiudicarsi l’Alambicco d’oro al Doujà d’or 2012 e soprattutto il Génépy Artemisia portare a casa una prestigiosa medaglia d’argento al Concorso Mondiale di Bruxelles del 2012. 
 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web