23 settembre 2017

La Valle d'Aosta e #Tripadvisor

I relatori: (da sinistra verso destra) Tonia De Rosa (Sportello Tripadvisor dell’Associazione Italiana Confindustria Alberghi), Valentina Quattro (Associate Director, Communications, Italy Tripadvisor), Edda Crosa (Direttore Confindustria Valle d’Aosta), Barbara Casillo (Direttore Associazione Italiana Confindustria Alberghi).

«A tu per tu con TripAdvisor: confronto tra le imprese ricettive della Valle d’Aosta e il sito di viaggi più grande del mondo». La Valle d’Aosta è una destinazione in forte crescita e le strutture ricettive della regione – secondo i dati TripAdvisor – hanno un gradimento medio di 4.23, punteggio altissimo se si considera che il valore massimo assoluto è pari a 5.

Questi alcuni degli aspetti di maggiore interesse emersi oggi dall’incontro “A tu per tu con TripAdvisor: confronto tra le imprese ricettive della Valle d’Aosta e il sito di viaggi più grande del mondo” organizzato da Confindustria Valle d’Aosta, Associazione Italiana Confindustria Alberghi e TripAdvisor, svoltosi il 22 settembre presso l'Hostellerie du Cheval Blanc di Aosta.

 La prima occasione nella Valle per un confronto diretto tra TripAdvisor– all’attivo oltre 535 milioni di recensioni e 415 milioni di visitatori unici al mese – e gli operatori del territorio. Nel suo intervento Valentina Quattro, Associate Director, Communications, Italy di TripAdvisor, ha presentato alcuni dati sul sito, sulle dinamiche del settore e un’analisi realizzata ad hoc sulla Valle d’Aosta, ma anche risposto a numerose domande sul portale.

Ad aprire i lavori della giornata Edda Crosa, Direttore Confindustria Valle d’Aosta che ha dichiarato: «La brand reputation delle strutture ricettive passa sempre di più dalla rete perché le referenze pesano nella scelta delle mete turistiche. L’incontro di oggi con Tripadvisor, organizzato grazie a Confindustria Alberghi, vuole essere un nostro piccolo sostegno agli operatori per aiutarli lavorare in maniera sempre più profittevole con i Social media e trarne il massimo beneficio. La Valle d’Aosta si conferma una punta di diamante come destinazione turistica, ma per mantenere il livello è necessario conoscere bene gli strumenti e le metodologie per il controllo del proprio posizionamento».

La parola è passata poi a Valentina Quattro che ha aggiunto: «Con questo incontro abbiamo voluto non solo spiegare come utilizzare TripAdvisor al meglio ma anche analizzare i nostri dati per capire come è percepita la Valle d’Aosta sul sito con il fine di fornire informazioni utili al settore. E le notizie sono ottime! La regione dimostra di essere molto apprezzata dai viaggiatori di TripAdvisor: non solo gli alloggi hanno ottenuto un ottimo punteggio medio l’anno scorso ma anche le attrazioni con 4.02 e i ristoranti con 3.85. Inoltre, sempre in riferimento al 2016, è interessante notare che sono Regno Unito, Stati Uniti e Germania i Paesi ad aver dimostrato più interesse nella Valle d’Aosta».

Per Barbara Casillo, Direttore di Associazione Italiana Confindustria Alberghi: «Questo incontro in Valle d’Aosta è stato particolarmente interessante anche per noi. Il web ha un ruolo ormai imprescindibile per il settore e i cambiamenti sono continui e veloci. Il confronto tra gli operatori e i player della rete di cui TripAdvisor è uno dei maggiori, offrono anche a noi indicazioni importanti a capire come si sta muovendo il mercato».

22 settembre 2017

La Piccola industria della Valle d'Aosta ospita i colleghi del Piemonte

La Piccola Industria di Confindustria Valle d’Aosta ha ospitato ieri, giovedì 21 settembre, il Comitato Regionale Piccola Industria del Piemonte, presieduto da Carlo Robiglio, candidato alla Presidenza Nazionale di Piccola Industria di Confindustria per il biennio 2017-2019.

I Componenti dei Comitati Piccola Industria hanno visitato la città di Aosta con un guida esperta che gli ha permesso di conoscere i principali monumenti della città del periodo “Antica Roma”.

A fare gli onori di casa è stato il Presidente del Comitato valdostano, Giancarlo Giachino che ha dichiarato «Il Comitato Piccola Industria del Piemonte, al quale partecipiamo come invitati, è itinerante e per noi è stato un vero piacere poter ospitare i nostri colleghi e fargli conoscere la nostra città, che custodisce notevoli tracce del suo complesso passato di città romana. Siamo inoltre molto orgogliosi di aver portato in Valle d’Aosta un candidato alla Presidenza Nazionale di Piccola Industria di Confindustria del quale siamo stati i primi sostenitori data la sua alta professionalità e i suoi alti valori associativi».

Il Comitato della Piccola del Piemonte ha poi tenuto la sua consueta riunione presso la sede di Confindustria Valle d’Aosta, ospitati dai colleghi valdostani che hanno offerto, al termine della riunione, una cena presso l’Agriturismo Maison Rosset di Nus.

21 settembre 2017

#Pane&Lardo: #MaisonBertolin festeggia i suoi primi 60 anni

Il Salumificio Maison Bertolin compie quest’anno i suoi primi 60 anni. In occasione di questo importante anniversario si svolgeranno Domenica 1° Ottobre, presso lo stabilimento di Arnad, i festeggiamenti con una giornata all’insegna del gusto e della tradizione.

Porte aperte con possibilità di visita guidata nello stabilimento durante tutta la giornata, degustazione del prodotto storico dell’azienda, il Valle d’Aosta Lard d’Arnad DOP e dell’ultimo prodotto firmato Maison Bertolin: Il FranBon, prosciutto crudo al genepy; e alle 11 Presentazione del Libro “Pane & Lardo” di Giacomo Sado, edito da Musumeci Editore; un romanzo che racconta i 60 anni dei Bertolin ad Arnad tra gioie, dolori e successi aziendali in un piccolo Paese ancorato alle proprie tradizioni e alla propria storia.

Il libro sarà distribuito in tutte le librerie della Valle d’Aosta e nei migliori negozi. Sarà possibile acquistarlo durante tutta la giornata di Domenica e il ricavato verrà devoluto in beneficenza al Coordinamento Disabilità Valle d’Aosta.

Creative Communities: workshop per la generazione di idee imprenditoriali

La Pépinière di Aosta, in occasione della pubblicazione da parte della Regione Valle d'Aosta del Premio Espace Innovation, organizza lunedì 9 ottobre, dalle 14 alle 18, presso la Pépinière di Aosta, in via Lavoratori Vittime del Col du Mont, 24, un workshop di animazione rivolto a coloro che intendano candidare un proprio progetto al Premio.

Il Premio Espace Innovation si pone l’obiettivo di promuovere lo spirito imprenditoriale dei giovani talenti: ai vincitori verrà offerto una somma in denaro, l'insediamento gratuito nell’incubatore e la partecipazione gratuita al programma di pre-incubazione.

Il workshop «Creative Communities» intende accompagnare i giovani interessati alla partecipazione al concorso con un mini-percorso di formazione, mentoring e consulenza gratuito. Lo scopo dell'iniziativa è di contribuire a creare nuove comunità creative sul territorio, generando opportunità di sviluppo di progetti innovativi, stimolando e valorizzando la generazione di idee di giovani talenti.

Il workshop è rivolto a...
Giovani motivati a lavorare singolarmente o in team per presentare la propria idea o progetto innovativo al Premio promosso dalla Regione Valle d'Aosta.

Ai partecipanti sarà offerto... 
un mini-percorso di formazione, mentoring e consulenza gratuito, studiato appositamente per offrire il massimo sostegno ai partecipanti per la presentazione di progetti di qualità al premio Espace Innovation.

Il pomeriggio sarà così strutturato:
• "Idea generation Lab" - Carlo Boccazzi Varotto, Fondazione Giacomo Brodolini
• "Dall'idea al progetto" - Marco Riva, Fondazione Giacomo Brodolini
• Presentazione dei formulari del Premio e lavori di gruppo
I partecipanti avranno la possibilità di presentare le proprie idee per un confronto
preliminare al team di esperti dell'incubatore.

Come si partecipa?
Per partecipare al workshop occorre iscriversi inviando un e-mail a info@pepinieresvda.eu, citando nell’oggetto del messaggio “Creative Communities” entro le 12 del 5 ottobre 2017.
La partecipazione al workshop è limitata ad un numero massimo di 30 partecipanti.

20 settembre 2017

Ritiro gratuito Oli vegetali Esausti: Convenzione tra #Confcommercio e #Ecotirrena


Per numerosi pubblici esercizi della valle d’Aosta dai bar ai ristoranti e alberghi, la Confcommercio VdA ha stipulato un’importante convenzione che consentirà loro di dare un taglio alle spese per lo smaltimento degli oli vegetali esausti.

E’ di questi giorni la firma di una convenzione con la ditta  Ecotirrena Srl iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali e incaricata C.O.N.O.E. per la raccolta degli oli vegetali esausti che si impegna a ritirare gratuitamente tali rifiuti presso gli esercizi associati a Confcommercio-Ascom VdA.

«Si tratta – ha spiegato Graziano Dominidiato, presidente di Confcommercio di uno dei nuovi servizi che abbiamo istituito per favorire i nostri associati nella riduzione dei costi di gestione delle aziende».

Infatti, fino ad oggi le aziende dovevano provvedere allo smaltimento del rifiuto speciale tramite servizi a pagamento, con costi che gravavano sui bilanci aziendali.
In virtù della convenzione con Confcommercio Valle d’Aosta, Ecotirrena si è impegnata al ritiro degli oli vegetali, gratuitamente, in tutto il territorio valdostano, fornendo contenitori idonei, sempre gratis, per lo stoccaggio dei rifiuti. Grazie a questa convenzione, in base alla quantità di oli vegetali esausti prodotti, il risparmio può superare anche i 200 euro all’anno. 

18 settembre 2017

#Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (405) - Quasi 11 milioni per l'impianto di depurazione

PRESIDENZA DELLA REGIONE
In.Va.
Il Governo regionale, su proposta del Presidente della Regione e dell’Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, ha nominato, ai sensi della l.r. 11/1997, Sergio Enrico in qualità di Consigliere in seno al Consiglio di Amministrazione della società In.Va. s.p.a., in sostituzione di dimissionario, per il mandato in corso.

AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI


Area
La Giunta regionale ha approvato, ai sensi della l.r. 7/2007, il conto consuntivo relativo all’esercizio finanziario 2016 dell’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura della Regione autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste (AREA VdA), che presenta un avanzo di amministrazione di 223 mila 129 euro, la cui parte disponibile, a seguito delle operazioni di riaccertamento straordinario dei residui, ammonta a 217 mila 841 euro.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ENERGIA, POLITICHE DEL LAVORO E AMBIENTE

Limitazioni pratica abbrucciamenti
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, d’intesa con l’Assessore all’Agricoltura e risorse naturali, considerato il parere favorevole condizionato espresso dal Consiglio permanente degli enti locali il 22 agosto 2017, ha approvato la deliberazione concernente l’approvazione delle limitazioni alla pratica degli abbruciamenti dei materiali vegetali derivanti dall'attività agricola per la tutela della qualità dell'aria e della salute in Valle d'Aosta.Il provvedimento si è reso necessario a seguito del superamento del valore obiettivo del benzo(a)pirene, stabilito in 1 ng/m3 per la media annuale dal D.lgs. 155/2010, con potenziali ricadute sull’ambiente e sulla salute umana, in particolare nel periodo invernale, e prevede il divieto, a titolo sperimentale, in tutto il territorio regionale, della pratica degli abbruciamenti nel periodo che va dal 1° novembre 2017 al 15 febbraio 2018, indipendentemente dalla quota altimetrica.

Mines de montagnes
In attuazione di alcune azioni previste dal progetto “Mi.Mo. – Mines de Montagnes” finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera ALCOTRA 2014/20 FESR, la Giunta regionale ha approvato gli schemi di delega ai Comuni di Brusson e Saint-Marcel per la realizzazione delle seguenti attività:
  • Comune di Brusson: messa in sicurezza di nuove gallerie ampliando, in tal modo, le aree visitabili ed aumentando così l’attrattività turistica del sito;
  • Comune di Saint-Marcel: acquisto di mezzi idonei per l’accesso alle gallerie da parte di disabili.
E’ stato inoltre approvato lo schema di convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comune di Cogne per la realizzazione dell’allestimento del museo del Parco minerario e la musealizzazione del sito minerario di Cogne.

Impianto di depurazione
Su proposta dell'Assessore alle attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, d’intesa con l’Assessore alle opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, l’Esecutivo ha approvato, ai sensi della l.r. n.54/1998, lo schema di convenzione tra la Regione, il Sub-ATO Monte Cervino e l’Associazione di Comuni Mi-Vallée, che modifica e integra la convenzione del 28 dicembre 2015, per la realizzazione dell’impianto di depurazione e dei collettori fognari a servizio dei Comuni di Chambave, Verrayes, Saint-Denis, Nus e Fénis, interventi già compresi nel Programma pluriennale degli interventi di cui alla DGR n. 3586/2009. La spesa stimata, già impegnata con provvedimento dirigenziale n. 3086/2012, ammonta a 10 milioni 810 mila euro.



OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Ambiti inedificabili
Ai sensi della l.r. n.11/1998, la Giunta regionale ha approvato la cartografia degli ambiti inedificabili dei terreni sedi di frane e a rischio di inondazioni, nonché le rispettive relazioni tecniche e discipline d’uso, adottate dal Comune di Pontboset il 30 giugno 2017.

Suoli
La Giunta regionale ha autorizzato il Coordinatore del dipartimento Programmazione, risorse idriche e territorio ad avviare le procedure per l’indizione di una gara d’appalto, avvalendosi della Centrale Unica di Committenza per l’espletamento delle funzioni di Stazione Appaltante, per il servizio di raccolta, integrazione e sistematizzazione dei dati relativi ai suoli valdostani per l’elaborazione cartografica, nonché l’espletamento delle attività pedologiche previste nel progetto “LINKS4SOILS - linking alpine soil knowledge to sustainable ecosystem management and capacity building”, nell’ambito del Programma di cooperazione territoriale “Spazio Alpino” 2014/2020, stimando una spesa complessiva di 122 mila euro.


TURISMO, SPORT, COMMERCIO E TRASPORTI

Lavori telecabina Pila

Il Governo regionale ha autorizzato la Pila S.p.A., concessionaria dell'esercizio della telecabina regionale Aosta-Pila, all’esecuzione dei lavori da parte della stessa per l’accorciamento della fune (1° tronco), la parziale sostituzione delle staffe delle porte delle cabine (parte 2017) e la manutenzione delle opere edili di ripristino del piano di imbarco alla stazione di Pila della telecabina Aosta - Pila, previsti per l’anno 2017, per un importo di spesa presunto di 70 mila euro.

15 settembre 2017

Assemblea di #Confartigianato Valle d'#Aosta: prospettive, opportunità per i giovani e #innovazione digitale


Per lunedì 18 settembre, alle 20,45, presso la sala convegni della Banca di Credito Cooperativo valdostana (Via Garibaldi 3 – Aosta – Arco d’Augusto) è convocata l'Assemblea di Confartigianato Valle d'Aosta per fare il punto sulla situazione dell’impresa artigiana in Valle d’Aosta, le prospettive, le opportunità di sviluppo, le normative e l’accesso al credito.

«Il Dottor Paolo Manfredi - si legge nel comunicato - presenterà  il progetto di creazione del Digital Innovation Hub (DIH) di Confartigianato Valle d’Aosta. I Digital Innovation Hub, previsti nel programma Industria 4.0, hanno il compito di accompagnare le aziende del territorio verso la trasformazione digitale, supportandole nella comprensione delle nuove tecnologie a loro disposizione, formandole nell’utilizzo di queste ultime, favorire l’interconnessione tra aziende e mondo della scuola e dare supporto nell’accesso agli strumenti di finanziamento pubblici e privati e nella pianificazione degli investimenti».

Cristiano Revil, Presidente Confartigianato Giovani, porrà l’accento sulle opportunità che le attività artigiane possono offrire ai giovani che voglio scommettere sulle proprie capacità.

Tecnici ed esperti saranno a disposizione per eventuali richieste di informazioni sui seguenti temi: Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA e MEVA), fatturazione elettronica, Avcpass, PEC, consulenza al credito, Digital Innovation Hub, sicurezza sui luoghi di lavoro , POS, documento valutazione rischi (DVR), Piano Rintracciabilità e autocontrollo, libretto sanitario, medicina del lavoro, corsi vari, formazione base per la digitalizzazione delle imprese (uso PC, tablet e smartphone).



IL PROGRAMMA

20.45 Saluti e apertura lavori
Aldo Zappaterra
Segretario Confartigianato Imprese Valle d’Aosta

21.00 Intervento Autorità
Pierluigi Marquis
Presidente della Regione Autonoma Valle d’Aosta

Stefano Borrello
Assessore alle opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia
residenziale pubblica – Regione Autonoma Valle d’Aosta

21.30 Processo di digitalizzazione delle imprese
Paolo Manfredi
Responsabile Nazionale Confartigianato per l’Innovazione

Cristiano Revil
Presidente Confartigianato Giovani

22.00 Prospettive future nel rapporto fisco/contribuenti
Stefano Fracasso
Responsabile dei servizi fiscali di Confartigianato Imprese
Valle d’Aosta.

Per Info: 0165/361001 o info@confartigainatovda.it

12 settembre 2017

Premio “Espace innovation 2017” a sostegno della creazione di imprese innovative


 
La Giunta regionale, nel corso della sua ultima riunione, ha approvato il premio “Espace innovation 2017 a sostegno della creazione di imprese innovative. Il premio è stato proposto dall’Assessorato delle Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, in collaborazione con la Pépinière d'entreprises di Aosta, con Federmanager, con Vallée d’Aoste Structure s.r.l., con RTI Fondazione Giacomo Brodolini-Lattanzio-Advisory S.p.A., considerati gli obiettivi della Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente della Valle d’Aosta.

«La finalità di questa iniziativa - dichiara l’Assessore Fabrizio Roscioè di stimolare lo spirito imprenditoriale, in particolare nei giovani talentuosi, e sostenere la creazione di start up e di spin off di imprese esistenti».

Possono partecipare al premio le persone fisiche o i gruppi informali che presentino un progetto nato da un'idea imprenditoriale innovativa e che intendano creare, sul territorio regionale valdostano, una nuova impresa. Le domande dovranno essere presentate alla Struttura ricerca, innovazione e qualità entro le 12 del 16 ottobre 2017 e saranno oggetto di esame da parte di una Commissione di valutazione, composta da cinque esperti in rappresentanza della Regione autonoma Valle d’Aosta, del raggruppamento temporaneo Fondazione Giacomo Brodolini e Lattanzio Advisory S.p.A. gestori delle Pépinières d’entreprises, della Camera valdostana delle imprese e delle professioni, di Vallée d’Aoste Structure s.r.l. e di Finaosta S.p.A.

I primi cinque in graduatoria vinceranno un premio in denaro dell’importo di 5 mila euro, forniti da altrettanti sponsor individuati attraverso apposito avviso pubblico. I primi otto si aggiudicheranno, inoltre, la partecipazione gratuita al programma di pre-incubazione, consistente nell’insediamento per 6 mesi in uno spazio di coworking, e ai servizi di tutoring disponibili presso l’incubatore, oltre al sostegno di un mentor per 6 mesi.


L’Assessore Roscio esprime la sua soddisfazione in quanto: «Per la prima volta si giunge alla proposta di un premio in stretta collaborazione tra Regione e mondo imprenditoriale, e, grazie alla convinta partecipazione di alcune imprese sponsor, sia il finanziamento dell’iniziativa sia le attività della Commissione di valutazione non prevedono spese a carico del bilancio regionale».

2017: +25,8% per l'export valdostano

Dai dati presentati nel XXXI Rapporto ICE 2016-2017 “L’Italia nell’economia internazionale” emerge che nel 2016 le esportazioni italiane di merci sono cresciute dell’1,2 per cento rispetto all’anno precedente. La crescita è stata trainata dal mercato europeo (+3,1%), mentre è diminuito il commercio verso i paesi extra UE (-1,2%). La quota delle esportazioni italiane sul totale mondiale è leggermente aumentata, passando dal 2,8 al 2,9 per cento, mentre la quota sulle esportazioni dell’Area dell’euro è rimasta invariata (11,1%). Anche per le importazioni si è registrato un andamento opposto fra il mercato comunitario (+1,8%) e i paesi extra UE (-5,8%), portando a una complessiva diminuzione rispetto al 2015 dell’1,3 per cento. Nei primi sei mesi del 2017, invece, si registra un forte incremento delle esportazioni (+8% rispetto allo stesso periodo del 2016), aumento che interessa sia il mercato comunitario (+7,2%), ma in misura maggiore quello extra UE (+9,1%). Nello stesso periodo si riscontra anche il consistente incremento delle importazioni (+11,3%).
Nel 2016 i conti con l’estero dell’Italia sono migliorati per il quinto anno consecutivo. Il surplus corrente della bilancia dei pagamenti ha registrato un nuovo ampliamento, raggiungendo il 2,6 per cento del Pil. Tale risultato è frutto principalmente del miglioramento nelle ragioni di scambio dovuto al calo dei prezzi delle materie prime, e del passaggio in surplus dei redditi primari generato dalla marcata riduzione del deficit dei redditi da capitale.
Il numero degli esportatori italiani ha continuato a crescere, raggiungendo un nuovo massimo pari a 215.000 operatori. Sono saliti anche il valore medio delle esportazioni per operatore e il numero medio di mercati serviti.
In questo contesto, nel 2016 la Valle d’Aosta ha visto diminuire le sue esportazioni (-5,6%), in controtendenza rispetto alla media nazionale (+1,2%), per un valore complessivo di 571 milioni di euro. La sua quota di export sul totale nazionale resta tra le più basse attestandosi allo 0,1%.
Sul lato delle importazioni si rileva una contrazione (-0,3%), anche se inferiore al dato medio nazionale (-1,3%), che interrompe il trend positivo registrato nel 2015.
Nel primo trimestre del 2017, le esportazioni di merci hanno registrato una forte variazione tendenziale positiva (+25,8%), e un andamento simile si è registrato anche per le importazioni (+14,9%).  Buona la dinamica delle vendite relative ai prodotti della siderurgia (+42,1%), autoveicoli (+15,4%) e bevande (+11,1%); negativa, invece, quella del settore abbigliamento (-51,4%) e delle macchine per impiego speciale (-28,6%).
Con riferimento ai principali mercati di sbocco, la regione continua ad essere orientata verso mercati maturi e geograficamente vicini. L’UE si conferma, anche nel 2016, la principale area di destinazione delle esportazioni valdostane, con una quota del 52, 1% e un significativo aumento dei flussi nel primo mercato (Svizzera +7,1%). Seguono la Francia e la Germania che assorbono una quota di export pari rispettivamente al 20,3% e 14,0%. Si segnalano infine le consistenti flessioni delle vendite nel mercato cinese (-45,0%) e statunitense (-45,6%).

A livello settoriale, nonostante una perdita di quota di 2,7 punti percentuali, i prodotti della siderurgia hanno mantenuto il primato, rappresentando il 55,8% delle esportazioni valdostane. L’export di autoveicoli è cresciuto dell’11,5% per un valore complessivo pari a circa 36 milioni di euro; negativo, invece, l’andamento delle vendite all’estero delle bevande, che segnano una flessione del 22,2%.
Le esportazioni di servizi della regione si sono mantenute stabili nel 2016 rispetto all’anno precedente (+0,0%), per un valore complessivo di 348 milioni di euro, pari allo 0,5% del totale nazionale.
Gli operatori all’esportazione della Valle d’Aosta sono stati pari a 464 unità nel 2016 (0,2 per cento del totale nazionale), con un valore medio esportato per operatore pari a circa 1,2 milioni di euro. 

11 settembre 2017

#Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (404) - Bando Espace Innovation, Partecipazioni e novità sui mutui



ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ENERGIA, POLITICHE DEL LAVORO E AMBIENTE

Regolamento Fiera
La Giunta regionale ha approvato il regolamento della 1018a Fiera di Sant’Orso. La delibera reca disposizioni in merito ai criteri di ammissibilità, alle modalità di svolgimento della manifestazione, all’organizzazione dell’Atelier dedicato all’artigianato valdostano praticato professionalmente, e al Padiglione enogastronomico dove esporranno le imprese del settore agroalimentare valdostano.

Bando Espace Innovation
Il Governo regionale ha approvato il bando per il premio “Espace Innovation 2017” a sostegno della creazione di imprese innovative. Il premio è finanziato con risorse messe a disposizione dagli sponsor.

Consigliera di parità
Ai sensi della l.r. n.53/2009, il Governo regionale ha approvato il programma di attività per il 2017 e il 2018 della Consigliera di parità, finanziandone le attività per un importo di 13 mila 617 euro per l’anno 2017 e di 29 mila euro per l’anno 2018. Il programma consentirà alla Consigliera di proseguire nelle azioni che caratterizzano il suo ruolo istituzionale, in primis di sorveglianza - anche attraverso la collaborazione con il territorio - di tutte le situazioni in cui si verificano discriminazioni di genere, nonché di promozione della cultura delle Pari opportunità. L’importo di spesa per le attività è interamente coperto da un finanziamento vincolato del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

BILANCIO, FINANZE, PATRIMONIO E SOCIETA’ PARTECIPATE

Efficientamento energetico
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, sentito l’Assessore alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, ha autorizzato, ai sensi della l.r. n. 1/2001 (“Legge finanziaria per gli anni 2001/2003”), Finaosta S.p.A. a trasferire la somma complessiva di 4 milioni di euro al fondo di rotazione per la concessione di mutui per l’efficientamento energetico nell’edilizia residenziale, prelevando la somma stessa dalle giacenze disponibili sul fondo di rotazione  per la concessione di mutui a favore della prima abitazione e per il recupero di fabbricati situati nei centri storici.

Partecipazioni

Ai sensi del D.lgs n.175/2016, su proposta del Presidente della Regione e dell’Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, la Giunta regionale ha approvato la proposta al Consiglio regionale affinché deliberi di approvare la ricognizione di tutte le partecipazioni possedute dalla Regione al 23 settembre 2016 e in particolare:
·         di mantenere 28partecipazioni senza misure di razionalizzazione, a seguito della “Revisione straordinaria delle partecipazioni” di cui all’art. 24 del D.lgs n.175/2016;
·         seguendo i tempi e modalità indicate nella Revisione straordinaria, di approvare le azioni di alienazione per le società SIT Vallée, Air Vallée spa, Regional Airport spa, come disposto dall’art. 10 Dlgs n.175/2016 in quanto società non indispensabili al funzionamento dell’ente, e di razionalizzazione per il contenimento dei costi per Struttura Valle d’Aosta – Structure VDA srl;
·         di approvare l’esclusione totale dall’applicazione dall’art.4 del D.lgs n.175/2016 e il mantenimento senza azioni di razionalizzazione per le società Formazione scrl – Projet Formation e SIMA spa, in riferimento agli interessi pubblici a esse connessi.

La proposta prevede inoltre che il Consiglio Valle inviti il Governo regionale a promuovere, relativamente alla società COUP e NUV, che figurano tra le 28 partecipazioni in cui non sono disposte misure di razionalizzazione, una verifica di fattibilità di razionalizzazione considerando gli aspetti operativi, gestionali ed economici delle diverse soluzioni, tra cui la fusione per incorporazione, la creazione di una newco, o l’internalizzazione regionale.
             



OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
Mutui per l’edilizia
L’Esecutivo regionale ha approvato le nuove disposizioni generali e procedimentali relative ai mutui per l’edilizia, cioè relative al Titolo IV “Fondi di rotazione per la ripresa dell’industria edilizia” della l.r. 3/2013, per le istanze presentate a partire dal 1° novembre 2017 e ha quindi revocato le precedenti disposizioni di cui alla DGR n. 1679/2016.
Ne sono interessati i mutui per la prima abitazione, per il recupero di fabbricati situati nei centri e nuclei abitati, per l'anticipo delle detrazioni fiscali statali per interventi di recupero edilizio privato, e per gli interventi di recupero edilizio privato.

Le principali novità riguardano tra l’altro:

-per il Mutuo Prima casa, la semplificazione in un unico limite massimo concedibile in 180 mila euro per tutte le categorie di intervento, acquisto, recupero e nuova costruzione, la semplificazione delle rate, l’abolizione del limite massimo di 40 mila euro di ISEE, la riduzione e semplificazione all’ interesse del 0,80 % per ISEE sino a 20 mila euro e a 1% per ISEE  superiore, la riduzione dei tempi di procedimento, spostando le perizie in capo ai richiedenti, la semplificazione delle modalità di erogazione del mutuo.

-per il Recupero del patrimonio edilizio, l’estensione di ammissibilità del recupero edilizio privato anche per abitazioni non principali, la semplificazione in un unico limite massimo concedibile in  300 mila euro, che – in caso di acquisto – può anche essere riconosciuta anche per l’acquisto dell’immobile, entro il limite di 150 mila euro, la semplificazione e riduzione dei tassi di interesse.

La Giunta regionale ha concordato con gli esiti della Conferenza di programma del 12 luglio 2017, ai sensi della l.r. 11/1998 e ssmm., tra l’Assessorato Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, il Comune di Donnas e il Comune di Bard, in vista del procedimento di modifica dell’Accordo di programma del 21 ottobre 2005 riguardo a interventi di sistemazione di edifici, spazi pubblici, parcheggi e viabilità, dando atto della copertura dell’importo necessario per gli interventi, che ammonta a 110 mila euro.

Parcheggio ex-maternità
Ai sensi della l.r. n.11/1998, la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica d’intesa con l’Assessore al Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, ha approvato la proposta di intesa  - con i relativi allegati tecnici - della Regione con il Comune di Aosta, nelle more della conclusione della verifica di assoggettabilità alla valutazione ambientale, per la costruzione di un parcheggio a servizio dell’area dell’ex-maternità, in Comune di Aosta.

7 settembre 2017

Buon San #Grato

Da sinistra Mons. Franco Lovignana e l'autore di questo blog
Si è svolta ieri mattina, nel salone del Vescovado, la conferenza stampa di presentazione della lettera pastorale di Mons. Franco Lovignana dal titolo «Ma che cos’è questo per tanta gente? (Gv 6, 9b)».

 Sul Corriere della Valle in edicola venerdì (giovedì agli abbonati) potete trovare il testo integrale della lettera e un articolo che cerca di riassumerne i contenuti.

Questa mattina, in Cattedrale, alle 9,30, Santa messa presieduta dal Vescovo di Aosta seguita dalla tradizionale processione per le vie cittadine, e nel pomeriggio, alle 18, i Vespri animati dalla cappella musicale Sant'Anselmo. 

Buona Lettura e Buona festa patronale a tutti.

5 settembre 2017

Fabbrica Intelligente e Laboratori di ricerca: bandi in scadenza


Grazie a Federico Molino dello Sportello promozione, innovazione e internazionalizzazione Valle d'Aosta della Camera di Commercio possiamo fare un rappel delle prossime scadenze di due bandi recentemente promossi dall’Assessorato Attività Produttive, Energia, Politiche del Lavoro e Ambiente: il Rifinanziamento del Bando Fabbrica Intelligente Valle d'Aosta (scadenza 12 settembre 2017) e il Bando Laboratori di ricerca 2017 (scadenza 29 settembre 2017).


1.       Bando Fabbrica Intelligente: seconda fase (scadenza 12 settembre 2017)

Il 3 agosto era stato organizzato un incontro relativo al Rifinanziamento del Bando Fabbrica Intelligente Valle d'Aosta, alla luce dell’approvazione, con determinazione n. 288 del 20/6/2017 di Regione Piemonte, dell’ammissione alla seconda fase della procedura delle candidature progettuali in lista di attesa e non finanziate di cui alle determinazioni n. 251 del 5/5/2016 e n. 315 del 07.06.2016 di Regione Piemonte. Il rifinanziamento è finalizzato a permettere la partecipazione di imprese valdostane agli ulteriori progetti ritenuti idonei, ma non ancora finanziati nell’ambito del Bando Fabbrica intelligente emanato dalla Regione Piemonte http://www.regione.piemonte.it/industria/por14_20/tematico_1.htm .
Le imprese valdostane possono, pertanto, aggregarsi a 4 progetti che sono stati brevemente illustrati durante l’incontro, trovando una collocazione funzionale e integrata nella proposta progettuale.
Le sintesi dei 4 progetti e i riferimenti dei capofila sono disponibili a questo indirizzo:  http://www.ao.camcom.it/bando-fabbrica-intelligente-seconda-fase.aspx

Le imprese valdostane interessate a progetti collaborativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finanziati dal Bando Fabbrica intelligente Piemonte, possono presentare domanda di contributo se:

·         sono piccole, medie o grandi imprese industriali che esercitano un'attività diretta alla produzione di beni e/o servizi;
·         hanno un'unità locale produttiva attiva ubicata nel territorio valdostano al momento della liquidazione, anche parziale, del contributo;
·         possiedono, al momento della domanda, almeno 10 dipendenti. Tale requisito deve essere mantenuto per tutta la durata del progetto.
·         sono iscritte e attive, al momento della presentazione della domanda, al Registro delle imprese ed esercitano un'attività economica identificata nelle seguenti sezioni della "Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007":
·         sezione B (estrazione di minerali da cave o torbiere) limitatamente alle classi 8.11, 8.12, 9.90,
·         sezione C (attività manifatturiere) con esclusione delle categorie 12, 19,
·         sezione D (fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata),
·         sezione F (costruzioni),
·         sezione J (servizi di informazione e comunicazione) limitatamente alle categorie 58, 59, 61, 62 e alle classi 63.11 e 63.12,
·         sezione M (attività professionali, scientifiche e tecniche) limitatamente alle classi 71.2 e 72.1.

Le singole imprese non possono presentare domande di contributo per più di due progetti. Nel caso un'impresa presenti tre o più richieste, alla stessa sarà chiesto di scegliere a quale progetto intende rinunciare.
Referente: Ing.Giorgio D'Andrea - tel. 0165 274594 - email g.dandrea@regione.vda.it

2.      Bando Laboratori di ricerca 2017 (scadenza 29 settembre 2017).


Con deliberazione della Giunta regionale n. 891, in data 3 luglio 2017, è stato approvato il Bando Laboratori di ricerca 2017 finalizzato a favorire, mediante il sostegno a progetti di ricerca, la creazione o il potenziamento di laboratori di ricerca.
Il bando (consultabile a questo indirizzo http://www.regione.vda.it/Portale_imprese/Ricerca_e_innovazione/Strumenti_di_finanziamento/bando_laboratori_di_ricerca_2017_i.aspx)  prevede la concessione di contributi, cofinanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), a imprese industriali e/o a organismi di ricerca/organismi di diritto pubblico, per realizzare progetti di ricerca ammissibili agli aiuti ai sensi dell'art. 25 del Regolamento (UE) n. 651/2014, grazie ai quali vengono realizzati nuovi laboratori di ricerca o potenziati quelli già esistenti nel territorio valdostano.
Possono presentare la domanda di contributo:
  • le imprese industriali con almeno 10 dipendenti che intendano realizzare o potenziare un laboratorio di ricerca insediato nel territorio regionale valdostano;
  • le reti di impresa composte da almeno 3 imprese, operanti nelle attività di ricerca e sviluppo;
  • gli organismi di ricerca e gli organismi di diritto pubblico che intendano realizzare o potenziare un laboratorio di ricerca insediato nel territorio regionale valdostano purché in collaborazione con almeno un'impresa industriale.
La domanda di contributo dovrà essere presentata prima dell'avvio delle attività, entro il 29 settembre 2017, utilizzando l'apposito formulario sul sistema informativo SISPREG2014, che sarà disponibile al link: www.regione.vda.it/europa/SISPREG2014/default_i.aspx
Ai soggetti utilmente collocati in graduatoria sarà concesso un contributo finanziato nell'ambito del Programma Investimenti per la crescita e l'occupazione 2014/20 del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), concesso alle imprese industriali ai sensi dell'art. 25 del Regolamento UE n. 651/2014 e agli organismi di ricerca nel rispetto di tutte le condizioni di cui al § 3.1.1 della Disciplina degli aiuti di Stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione (2014/C 198/01) per attività di tipo non economico, di importo massimo pari a € 400.000 (1° posto), € 300.000 (2° posto), € 200.000 (3° posto) e € 100.000 (4° posto).

4 settembre 2017

#Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (403) - #Arev, Campagna vitivinicola e #FilmCommission

PRESIDENZA DELLA REGIONE

Fondazione professionale turistica
Ai sensi della legge regionale n. 11/1997, la Giunta ha nominato Filippo Gérard, consigliere, rappresentante della Regione, in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione per la formazione professionale turistica.

AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI
1,5 milioni all’Arev
La Giunta regionale ha approvato, ai sensi della l.r. n. 17/2016, a favore dell’Association Régionale Eleveurs Valdôtains (AREV), un contributo di 1 milione 500 mila euro, già previsto dalla l.r. n.12/2017 di variazione al bilancio, da destinare esclusivamente ai premi agli allevatori, a integrazione del programma regionale rassegne, concorsi, fiere ed esposizioni zootecniche già approvato con DGR n. 413 del 7 aprile 2017.

Campagna vitivinicola
In seguito alle condizioni climatiche anomale di quest’anno per le quali, anche su indicazione dell’Associazione viticoltori valdostani (VIVAL), ai sensi del visto il Regolamento (UE) n. 1308/2013 e della legge n.238/2016, che consentono in tali situazioni la pratica l’aumento del titolo alcolometrico volumico naturale dei prodotti a monte del vino, la Giunta regionale ha autorizzato, per la campagna vitivinicola 2017-2018, l’aumento di tale titolo per quanto attiene alle uve fresche, al mosto di uve, al mosto parzialmente fermentato, al vino nuovo ancora in fermentazione e al vino, destinati alla produzione di vini con o senza DOP, nonché alle partite per l’elaborazione dei vini spumanti, di vini spumanti di qualità e dei vini spumanti di qualità di tipo aromatico, con o senza DOP, provenienti dalla vendemmia 2017, nei limiti seguenti:
  • per le uve fresche, il mosto di uve, il mosto parzialmente fermentato, il vino nuovo ancora in fermentazione e il vino, destinati alla produzione di vini con o senza DOP, aumento del titolo alcolometrico volumico non superiore al limite di 1,5% vol.;
  • per i vini a denominazione di origine “Valle d’Aosta” l’aumento del titolo alcolometrico volumico naturale non superiore a 14% vol.;
  • per tutti gli altri prodotti il limite rimane fissato a 12,50% vol.

Efficientamento energetico
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Agricoltura e risorse naturali di concerto con l’Assessore alle Attività produttive, energia e politiche del lavoro e con il Presidente della Regione, ha deliberato l’aumento del finanziamento del Progetto “Efficientamento energetico edifici pubblici – Stazione forestale di Aosta” nell’ambito del Programma “Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 (FESR)” per 21 mila 333 euro, portandolo quindi complessivamente a 80 mila 381 euro. L’aumento si è reso necessario in quanto la sostituzione della centrale termica installata presso la stazione forestale di Aosta ha richiesto alcuni interventi edili ed è stata decisa l’installazione di un serbatoio per il combustibile con maggior capienza.

BILANCIO, FINANZE, PATRIMONIO E SOCIETA’ PARTECIPATE

Piattaforma informatico-finanziaria
Con il parere favorevole del Consiglio Permanente degli Enti Locali rilasciato in data 22 agosto 2017, la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate d’intesa con il Presidente della Regione, ha approvato l’acquisizione della licenza d’uso di una piattaforma informatico-finanziaria per la gestione attiva del debito regionale e degli enti locali valdostani e il relativo servizio di assistenza tecnico-finanziaria per un periodo di 36 mesi, a decorrere dal 1° ottobre 2017 fino al 30 settembre 2020, stabilendo un spesa presunta complessiva di 146 mila 430 euro.

ISTRUZIONE E CULTURA

Film Commission
Il Governo, su proposta dell’Assessore all’Istruzione e cultura e dell’Assessore al Turismo, sport, commercio e trasporti, ha concordato di sottoporre all’esame del Consiglio regionale un disegno di legge concernente “Le nuove disposizioni in materia di Film Fund con modificazioni alla legge regionale 9 novembre 2010, n. 36 (Disposizioni per la promozione e la valorizzazione del patrimonio e della cultura cinematografica. Istituzione della Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste”. Il disegno di legge reca modificazioni alla legge regionale n. 36/2010 nella parte inerente all’incentivazione e al sostegno alle produzioni cinematografiche, televisive e audiovisive, in conformità alle norme in materia di aiuti di Stato di cui al regolamento UE n.651/2014, al fine di rendere maggiormente efficace il sostegno pubblico alle produzioni televisive e cinematografiche e, in particolare, a quelle che si articolano in serie per più anni o stagioni, superando le limitazioni previste dall’attuale formulazione dell’articolo 12 della l.r. n. 36/2010, che ammette i contributi nel solo regime de minimis.


OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Investimenti per i comuni
La Giunta regionale ha approvato, ai sensi della l.r. 4 agosto 2017 n.12 “Seconda variazione di bilancio” e in particolare dell’art. 4 “Piano straordinario di investimenti per i Comuni”, le modalità di finanziamento ed erogazione delle ulteriori risorse, pari a 70 mila euro per il 2017 e 565 mila euro per il 2018, utilizzando a scorrimento l’elenco alla deliberazione di Giunta regionale n. 801 del 19 giugno 2017.

Opere minori di pubblica utilità
L’Esecutivo ha definito il piano di settore degli interventi di cui alla l.r. n. 26/2009 (Interventi a favore degli enti locali per l'adeguamento e la realizzazione di opere minori di pubblica utilità) per l’anno 2018, per un importo di 2 milioni 342 mila 700 euro. 

Seconda casa in Valle d'#Aosta? L'analisi di #Tecnocasa



La seconda casa in montagna non è solo acquistata per essere vissuta di inverno ma anche d’estate. Questa tendenza in essere vede già tanti turisti che hanno optato per questo tipo di vacanza all’insegna del relax, del verde, dello sport e della buona cucina. Succede di frequente che chi ha acquistato la casa in montagna decida di affittarla per un certo periodo anche d’estate. Trentino, Valle d’Aosta e Piemonte sono alcune delle mete prescelte e spesso chi acquista  la seconda casa in questi luoghi lo fa proprio dopo averli vissuti da turisti per un certo periodo di tempo.  In estate è facile trovare famiglie con bambini ma anche persone più anziane che apprezzano la temperatura che ci può essere a determinate altitudini. Negli ultimi anni  i prezzi degli immobili delle case in montagna sono diminuiti e questo consente di fare acquisti interessanti: dal 2008 ad oggi hanno perso il 30,1%, mentre nel II semestre del 2016 sono in ribasso del 2,4%.


La situazione in Valle d'Aosta

A Saint Vincent si registra un incremento delle richieste di affitto per i mesi estivi. L’altitudine della località (565 mt s.l.m.) la fa apprezzare soprattutto dalle persone più anziane che tendenzialmente prendono in affitto l’immobile per 15 gg o 1 mese. Un bilocale a luglio si affitta a 1000 € al mese, ad agosto a 1200 € al mese. Il mercato della seconda casa è dinamico, acquistano prevalentemente famiglie alla ricerca di bilocali su cui investire mediamente tra 50 e 80 mila €.
La cittadina piace per le terme, il Casinò e per la posizione centrale all’interno della Valle.
La zona preferita è quella centrale, via Chanoux, Viale Piemonte, via Vuillerminaz, via Roma e Viale IV Novembre dove un buon usato degli anni ’60 costa intorno a 1000-1500 € al mq.  Sempre in queste zone per una soluzione  degli anni ’90 si spendono 1600-1700 € al mq, mentre per una degli anni 2000 il prezzo sale a 2000 € al mq. Piace anche la zona a ridosso del Casino dove si registrano prezzi medi di 1800 € al mq.

A Cogne il turismo estivo è sempre vivace e interessa in particolare una fascia di età più avanzata, oltre i 60 anni che sceglie questa località perchè offre la possibilità di fare passeggiate con facili dislivelli ma anche gite culturali vista anche la presenza  del museo Naturalistico di Cogne. Generalmente questo target di clientela opta per l’affitto di un bilocale nei mesi di giugno, luglio ed agosto e spesso può decidere di acquistare investendo non più di 200 mila €. A Cogne si apprezza maggiormente la zona che si sviluppa verso le cascate di Lillaz. Qui le quotazioni oscillano tra 2400 e 2500 € al mq, ma possono arrivare a 3000-4000 € al mq nelle zone centrali con punte di 4500 € al mq per le soluzioni in ottime condizioni. 

Naturalmente non sfugge all’interesse dei vacanzieri il comune di Courmayeur, il cui interesse è aumentato soprattutto di inverno per la nuova funivia “Skyway Monte Bianco”.  Ma anche in estate offre tanto:  trekking, mountain bike, alpinismo, escursioni, passeggiate e relax in un contesto dominato dalla catena del Monte Bianco. Le abitazioni signorili e ristrutturate nel centro del paese (via Roma, rinomata strada dello shopping,  e la zona nei pressi del parco e dell’isola pedonale) toccano 6500-6700 € al mq e possono arrivare a 10 mila € se di nuova costruzione. Chi acquista la seconda casa a Courmayeur ha un budget più elevato che parte da un minimo  250-300 mila € per un bilocale. 

Quotazioni più basse, 2500-3000 € al mq per gli immobili ristrutturati, a Morgex dove acquista chi non riesce ad accedere al mercato di Courmayeur e ha un budget più contenuto. Non lontano sorge il comune di Pre Saint Didier dove continua l’espansione delle terme che hanno regalato un maggiore attrattività alla zona. Inoltre qui è stata realizzata anche una terrazza panoramica apprezzata da chi frequenta la zona  anche d’estate.  A Prè Saint Didier sono stati realizzati degli appartamenti di nuova costruzione al confine con Courmayeur e si scambiano a prezzi medi di 4000-4500 € al mq.

31 agosto 2017

E-commerce e sviluppo locale

Le Pépinières d'entreprisesorganizzano l'evento dal titolo «E-commerce e sviluppo locale» che si terrà martedì 12 settembre, alle ore 15,30, presso la sede di Aosta delle Pépinières in via Lavoratori Vittime del Col du Mont, 24. All'incontro interverrà Enrico Maggiore, Development Manager delle Pépinières d'entreprises della Valle d'Aosta.

Per motivi organizzativi è necessario confermare la presenza entro e non oltre venerdì 8 settembre.

29 agosto 2017

Visite guidate organizzate dall#Adava: inaugurato il Totem



«Ho voluto creare un’opera che fosse ben visibile e che incuriosisse i passanti. E credo che quest’uomo dalle grandi mani abbia questi due requisiti, oltre a conservare nel cuore la cosa più importante, ovvero la bacheca con il programma delle visite guidate della città di Aosta». Così Bobo Pernettaz, l’artista che insieme a Piero Nigra ha realizzato il totem divenuto il simbolo delle visite guidate organizzate dall’Adava in collaborazione con le guide turistiche, ha spiegato la sua opera d’arte, inaugurata ufficialmente domenica 27 agosto.

La statua si trova all’Arco d’Augusto, sotto il platano monumentale: da qui, a partire dallo scorso mese di gennaio, tutte le domeniche alle ore 10 prendono il via le visite guidate, che nel corso dei mesi hanno raccolto interesse e partecipazione crescenti.

«Attualmente – ha ricordato la delegata Adava del comprensorio di Aosta Jeannette Bondaz i turisti che partecipano alle visite guidate domenicali sono mediamente 25-30. La facilità di fruizione del servizio, che ricordo essere senza numero fisso e senza iscrizioni, ma anche la continuità che stiamo cercando di dare indipendentemente dall’andamento stagionale, hanno sicuramente contribuito al successo dell’iniziativa».

«Dopo una prima fase sperimentale promossa dall’Amministrazione comunale – ha commentato il vicesindaco di Aosta, con delega al Turismo, Antonella Marcozabbiamo accolto la proposta dell’Associazione degli Albergatori e Imprese turistiche della Valle d’Aosta, decidendo anche di dare il nostro contributo per sostenerla: siamo infatti fermamente convinti che quando si lavora in stretta sinergia pubblico/privati i risultati non tardino mai ad arrivare e siano di assoluta qualità». 

Da poche settimane, visto il successo ottenuto, alle visite della domenica è stata affiancata una nuova proposta, che prevede per ogni venerdì, a partire dalle 18, un appuntamento tra i monumenti cittadini accompagnato da due degustazioni di prodotti del territorio.


«Riteniamo che il capoluogo regionale abbia un ruolo centrale per la Valle d’Aosta – ha sottolineato il presidente dell’Adava, Filippo Gérard – e attiri anche i turisti che soggiornano nelle altre località della Regione: per questo motivo, riteniamo importante fornire un servizio che sia in grado di coinvolgerli, consentendo loro di fruire del ricco patrimonio culturale, appassionandoli alla storia della città». 

«Queste visite – ha concluso Jeannette Bondaz oltre ad essere un importante strumento per far conoscere meglio ai turisti  la nostra città, le nostre origini e tradizioni, fanno parte di una serie di iniziative che stiamo mettendo in campo affinché Aosta possa essere in grado di attirare turisti anche fuori stagione».  

28 agosto 2017

#Delibere di Giunta - Segnalazioni per le imprese (402) - #TordesGèants e #Batailles

PRESIDENZA DELLA REGIONE

Lavoro per te
La Giunta regionale, su proposta del Presidente della Regione di concerto con l’Assessore alle Attività produttive, energia, politiche del lavoro e ambiente, ha approvato lo schema di protocollo di intesa per la costituzione di un gruppo di coordinamento di acquisto finalizzato all’ottenimento, mediante gara unica, del servizio di assistenza tecnica al Sistema Informativo Lavoro (“SIL”) e ai servizi online per il lavoro afferenti al portale denominato “Lavoro per Te”, per una spesa complessiva di 660 mila euro per gli anni 2018, 2019 e 2020.

Titolarità del marchio Tor des Géants
La Giunta regionale ha deciso di conferire mandato all’avv. Luca Ghedina dello Studio Jacobacci & Associati di Torino per l'incarico di assistenza legale volto alla definizione, in via stragiudiziale, della questione inerente alla titolarità del marchio Tor des Géants®, procedendo, al fine di non pregiudicarne il valore, nelle more del predetto accordo, alla individuazione delle modalità di cooperazione tra la Regione e la Società VDA Trailers per l’edizione 2017 del Tor, che avrà inizio il 10 di settembre prossimo.

Ricorso Corte Costituzionale
La giunta regionale ha deliberato di proporre ricorso alla Corte costituzionale, ai sensi dell’articolo 127, comma secondo, della Costituzione, avverso il d.lgs. 104/2017 “Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 6 luglio 2017, limitatamente agli articoli 5, 16, comma 2, 22, commi da 1 a 4, 23, comma 4, e 24, affidando la rappresentanza e la difesa della Regione al prof. Francesco Saverio Marini del foro di Roma.


AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI

Batailles de Reines
Il Governo della Regione ha concesso un aiuto a fondo perduto di 178 mila 288 euro, pari al 90% della spesa ammessa, a favore dell’ “Association Régionale Amis des Batailles de Reines”, di cui 138 mila 490 euro per l’organizzazione dell’edizione 2017 delle “Batailles de Reines” e  39 mila 798 euro per la realizzazione degli eventi collaterali relativi alla celebrazione del sessantesimo anno del concorso.

Eccezionalità eventi atmosferici
La Giunta ha approvato la proposta di declaratoria del carattere di eccezionalità degli eventi atmosferici verificatesi tra il 19 e il 21 aprile 2017, individuando tra i territori danneggiati per l’applicazione negli stessi delle provvidenze del Fondo di Solidarietà Nazionale, 74 comuni della Regione, e ha deciso di richiedere al Ministero delle Politiche Agricole, alimentari e forestali, ai sensi del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, la dichiarazione dell’esistenza dei caratteri di eccezionalità delle gelate che hanno interessato, il territorio di tali Comuni con la conseguente assegnazione delle provvidenze di cui all’art. 5, comma 2 per i danni causati dal gelo alle colture vegetali e alle produzioni apistiche e la relativa richiesta di spesa per un importo pari a 1 milione di euro.

ISTRUZIONE E CULTURA

Corsi di istruzione e formazione professionale
La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione del corso di formazione concernente l’istruzione e formazione professionale destinato ai docenti delle scuole secondarie di secondo grado della Regione, in cui sono stati attivati i corsi di istruzione e formazione professionale (IeFP) previsti dal piano regionale dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2017/2018, per un importo complessivo di 6 mila 500 euro. I corsi saranno realizzati dal CNOS/FAP del Piemonte, che metterà a disposizione uno staff composto da formatori con competenze diverse, in modo da rispondere alle esigenze che emergeranno nei diversi indirizzi professionali.

Servizi Valle d’Aosta
L’Esecutivo, su proposta dell’Assessore all’Istruzione e cultura di concerto con il Presidente della Regione, ha approvato uno schema di contratto di servizio con la Società di Servizi Valle d’Aosta S.p.A. avente ad oggetto l’erogazione del servizio di assistenza e sostegno, anche educativo, agli studenti disabili frequentanti le istituzioni scolastiche e educative della Regione, comprese le paritarie, per l’anno scolastico 2017/2018, per una spesa complessiva di 3 milioni 621 mila euro.



OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Opere di pubblica utilità
Il Governo regionale ha integrato il piano degli interventi nel settore delle opere di pubblica utilità per l’anno 2017, gestito dall’Assessorato delle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, per un importo complessivo di 180 mila euro, al fine di realizzare, in amministrazione diretta, gli interventi nel settore delle opere di pubblica utilità. La Giunta ha conseguentemente prorogato il periodo lavorativo degli operai edili già assunti nel corso dell’anno 2017 dalle 67 giornate previste a 90, nonché l’assunzione di ulteriori circa 5 lavoratori per un periodo previsto di 44 giornate lavorative anche mediante l’impiego di donne e uomini di età inferiore, rispettivamente, a quarantacinque e cinquanta anni assunti secondo le procedure stabilite dalla legge regionale 24/2016 (Legge finanziaria per il triennio 2017/2019), secondo l’ordine di posizionamento, utilizzando la graduatoria unica degli operai edili stagionali.

Prelievo idrico
Il Governo regionale ha concordato di sottoporre all’esame del Consiglio regionale la proposta di disegno di legge concernente “Disposizioni in materia di limiti al prelievo idrico e di tutela dei corsi d’acqua”. Le disposizioni riguardano le derivazioni d’acqua pubblica a uso idroelettrico, con particolare riferimento agli aspetti che concernano i limiti al prelievo idrico, a tutela della risorsa idrica.

Prezzi mano d’opera
La Giunta regionale ha approvato l'aggiornamento per l’anno 2017 dell’elenco prezzi della mano d’opera per l’esecuzione di lavori pubblici di interesse regionale.

Telerilevamento per manutenzione invernale
L’Esecutivo ha deliberato l’acquisizione di un servizio di gestione e monitoraggio con fornitura di apparati per il telerilevamento dei mezzi e delle attrezzature che effettueranno il servizio di manutenzione invernale lungo le strade e i piazzali di competenza regionale, per il quinquennio compreso tra le stagioni invernali 2017/2018 – 2021/2022, per una spesa di 103 mila 500 euro I.V.A. esclusa.
 

© ImpresaVda Template by Netbe siti web